Roma, insediamento abusivo sul lungotevere Dante: demolite 15 baracche

Martedì 12 Febbraio 2019

Accampamento abusivo sul lungotevere Dante, a Roma. Questa mattina sono state demolite 15 baracche ed è stata avviata la pulizia del canneto presente nell'area, dove è stata rinvenuta una grande quantità di rame, materiale ferroso, tutto posto sotto sequestro, e cumuli di rifiuti. Le attività di bonifica proseguiranno nei prossimi giorni. Al momento dell'operazione non è stato trovato alcun occupante. L'intervento, finalizzato al ripristino del decoro, è stato eseguito dalla Polizia Locale di Roma Capitale, Reparto Pics (Pronto Intervento Centro Storico) e GruppoTintoretto, in collaborazione con il Sevizio Giardini di Roma Capitale e Ama Decoro Urbano.
 

 

«Un altro insediamento abusivo lungo il Tevere smantellato per ristabilire il decoro lungo le sponde del fiume. La Polizia Locale di Roma Capitale è intervenuta in un'area adiacente al Lungotevere Dante, in collaborazione con il Sevizio Giardini del Campidoglio e Ama», interviene su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi. «Sono state demolite 15 baracche ed è stata avviata la pulizia del canneto presente nell'area. La grande quantità di rame, materiale ferroso e rifiuti trovata dai nostri agenti è stata posta sotto sequestro e gli interventi di bonifica si concluderanno nei prossimi giorni. Prosegue la nostra azione per contrastare il degrado e restituire il Tevere alla città», conclude.

Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma