Roma, incastrato dalle telecamere e dall'identikit dei testimoni: arrestato rapinatore di tabaccheria

Martedì 26 Novembre 2019

Pensava di averla fatta franca ma non aveva calcolato per presenza delle telecamere, ma anche quella di alcune persone che hanno fornito agli investigatori particolari precisi di lui che fuggicva dopo aver svaligiato la tabaccheria di largo Crispolti, a Casal Bruciato. Così un romano di 50 anni, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma piazza Dante, con l'accusa di rapina aggravata in concorso. Le testimonianze raccolte dai Carabinieri, allertati dopo la rapina, e l'analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza hanno permesso di risalire in breve tempo all'autore. Al termine di un servizio di osservazione, effettuato presso il domicilio della fidanzata dell'uomo, i militari lo hanno rintracciato e bloccato mentre si trovava ancora a bordo della stessa autovettura usata per fuggire dopo la rapina, una Volkswagen intestata a lui. Inoltre, è stato trovato parte del bottino, custodito in un borsello da uomo, identico a quello utilizzato nel corso della rapina, la tuta e le scarpe, indossate dal rapinatore e ripresi dalle telecamere dell'esercizio commerciale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma