ROMA

Roma, aggredisce i genitori e distrugge casa per soldi: allontanato figlio 20enne

Martedì 8 Ottobre 2019
Roma, aggredisce i genitori e distrugge casa per soldi: allontanato figlio 20enne

La sera la scena era sempre la stessa: Mario (nome di fantasia) arrivava a casa sotto effetto di sostanze stupefacenti e chiedeva dei soldi ai genitori. Tanti soldi. Poi è passato alle minacce. E dalle minacce alla violenza. 

Esasperati, i genitori hanno denunciato. La polizia di Stato ha emesso nei suoi confronti un'ordinanza di applicazione della misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai genitori. Troppo frequenti le aggressioni verso di loro e continui i danneggiamenti agli arredi dell'abitazione. Il ragazzo, quando si sentiva negare i soldi che richiedeva con insistenza, andava in escandescenze danneggiando gran parte dei mobili, fino a costringerli a trasferirsi in un'altra casa.

LEGGI ANCHE La polizia controlla il figlio, minacce choc agli agenti sui social: due denunce

Nell'ultimo episodio il giovane ha distrutto gran parte dell'abitazione e, dopo aver messo fuori uso il cellulare della madre che aveva contattato la polizia, il ragazzo ha insultato e minacciato i genitori alla presenza degli agenti. A interrompere questa escalation di violenze, la notifica al 20enne dell'ordinanza della misura cautelare da parte degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Casilino Nuovo. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale Penale di Roma, sulla base della particolare aggressività del soggetto e dei numerosi precedenti di polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma