Roma, primarie per la scelta del candidato sindaco di centrodestra? Rampelli: «Non lo escludo»

Roma, primarie per la scelta del candidato sindaco di centrodestra? Rampelli: «Non escluso»
3 Minuti di Lettura

Le primarie contagiano anche il centrodestra. Fabio Rampelli, di Fratelli d'Italia, non le ha escluse come metodo per scegliere il prossimo candidato sindaco per Roma. La presidente di FdI, Giorgia Meloni, non ha mai nascosto di guardare con interesse al processo messo in campo dal Pd per la scelta dei candidati. Che Roma diventi il primo laboratorio delle primarie per il centrodestra? 

Elezioni comunali a Roma, Bertolaso: «Non mi candido». L'ipotesi del rinvio a ottobre

Rispetto a delle primarie del centrodestra per la scelta del candidato sindaco su Roma in vista delle elezioni amministrative del 2021 «non ne abbiano parlato ma non mi sento di escluderlo». Lo ha detto il deputato di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli a margine di una iniziativa del partito alla Galleria Alberto Sordi di Roma. «L'importante - ha aggiunto - è che ci sia un candidato, espressione di tutti i partiti del centrodestra e che sia in grado di fare una sintesi e andare subito al dialogo con le categorie e con la città».

Rai, al via la nuova tv di Stato: due donne al comando. Oggi le candidature al cda

Elezioni comunali a Roma: la carta Gualtieri contro Raggi «pietra d'inciampo». Il nodo centrodestra

Per la scelta del candidato sindaco nella Capitale in vista delle elezioni amministrative del 2021 «abbiamo fatto consultazioni con tante persone, provenienti anche dalla società civile. Abbiamo pensato di offrire una proposta che potesse essere in linea con le esigenze della Capitale», ha detto Rampelli a margine di una iniziativa del partito alla Galleria Alberto Sordi di Roma.

«Aspettiamo - ha aggiunto Rampelli - che gli avversari, che sono i detentori del titolo, decidano che fare. A sinistra il Pd non ha ancora deciso che fare, ha indetto le primarie ma, mi pare, ci sia un tasso di litigiosità elevato. La sindaca in carica, Virginia Raggi, ancora non ha chiaro se si candiderà con il supporto del M5s, del Pd. Non si sa che cosa accadrà. I detentori del titolo, M5s e Pd, Raggi e Zingaretti, non hanno ancora messo in campo una proposta chiara, quando lo faranno - ha concluso - noi siamo pronti a scendere in campo, un secondo dopo, con un candidato più che autorevole».

Roma, Carlo Calenda scettico sulle Primarie: «Ticket col Pd, ma io non mi ritiro»

Venerdì 30 Aprile 2021, 13:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA