Roma, aumenta la paura per le aggressioni da parte delle cornacchie: come evitarle

Roma, aumenta la paura per le aggressioni da parte delle cornacchie: come evitarle
2 Minuti di Lettura
Martedì 1 Giugno 2021, 15:15

A Roma cresce la paura per le cornacchie a causa dell’aumento di aggressioni da parte degli uccelli nella città. Un fenomeno che è cresciuto soprattutto in alcune zone dove i nidi dei volatili selvatici sono cresciuti e dove convivono vari uccelli. Le segnalazioni riguardano, in particolare il quartiere dell’Eur, Monteverde, e il Salario-Trieste.

 

Lipu: «Necessaria convivenza»

La Lipu ha voluto fare chiarezza su queste aggressioni e parlare di possibili deviazioni comportamentali nelle cornacchie: «Si tratta di 4 o 5 coppie in tutto che hanno dato problemi ai cittadini» ha spiegato Francesca Manzia, responsabile del Centro recupero fauna selvatica della Lipu a Roma. «Il problema interessa circa una settimana o massimo 10 giorni all’anno per coppia» Manzia spiega poi che questa aggressività verso l’uomo è legata alla difesa dei loro piccoli e invita alla convivenza con gli animali: «In città bisogna convivere con gli animali selvatici ma occorre rispettare le loro naturali predisposizioni». 

Nuova Zelanda, fuga dei pappagalli alpini verso le montagne: tra le cause principali l'uomo e i cambiamenti climatici

Come evitare le aggressioni?

Manzia, nella sua intervista, invita i cittadini ad allontanarsi dai volatili quando gracchiano forte evitando di andare nella loro direzione. L’abbigliamento non costituisce un problema anche se è meglio evitare di portare con se una borsa nera o un sacco nero dell’immondizia perchè potrebbe far ricordare il colore del piccolo ed irritare il volatile. 

Piediluco, 8 ricetti scoperti sotto una barca in secca Una ragazza chiama il centro recupero e li salva

© RIPRODUZIONE RISERVATA