Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, Cinecittà sogna di tornare la Hollywood europea: il piano per rilanciare gli Studios

Roma, Cinecittà diventerà il nuovo hub del cinema in Europa?
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2022, 19:04

Cinecittà sogna di tornare all'antico splendore grazie a un grande piano di rilancio finanziato con i fondi del Recovery Plan. Il tempio del cinema italiano a Roma, dove naquero capolavori rimasti simbolo della settima arte nel mondo ora ha un progetto concreto per tornare a splendere e affermarsi come capitale europea attrativa per i colossi dello streaming e delle produzioni nazionali e internazionali. Certo rispetto alle pellicole realizzate qui da Fellini e Sergio Leone sono cambiati i tempi, i gusti del pubblico e le modalità di fruizione ma il fascino degli Studios capitolini continua a emozionare anche nell'epoca dello streaming e delle serie tv.   

I punti per il rilancio degli Studios 

La conferma degli ambiziosi progetti degli Studios romani arriva da un'intervista rilasciata all'Ad di Cinecittà Nicola Maccanico all'Economist. Al settimale inglese il direttore conferma i punti per il rilancio del piano industriale. Si parte con la creazione di 8 nuovi teatri di posa oltre ai 19 esistenti, che verranno ristrutturati.  Poi è prevista anche l'estensione dei set per riprese all'aperto (con un'acquisizione possibile di oltre 15 ettari di terreno - con un incremento degli spazi tale da raddoppiare la capacità produttiva del sito) fino ad arrivare alla dotazione del più grande ledwall d'Europa, per riprese virtuali ad altissima qualità, in linea con gli standard americani.   

Cinecittà, una Hollywood sul Tevere

In Italia il settore della produzione cinematografica e di serie tv è in ascesa, con nuove produzioni di film, serie tv e documentari. E Roma potrebbe essere il nuovo centro di questo boom. Da poco il colosso di Streming Netflix ha aperto la sua sede centrale proprio nella capitale, e gli Studios hanno già tutti i teatri di posa prenotati per il 2022 con produzioni di film e serie, italiani e internazionali. 

Maccanico parla di una fase di consolidamento per i grandi player del settore ricordando i motivi dell'attrattività produttiva del nostro paese «Roma ha un grande potere di attrazione per i filmmaker e anche in una situazione di forte concorrenza, siamo competitivi grazie al generoso tax credit, che copre il 40% delle spese sostenute in Italia e che può arrivare al 75% dei costi di produzione totali fino a un massimo di 20 mln € l'anno. Inoltre Cinecittà mette a disposizione tecnici e maestranze di grande esperienza. Per tacere della bellezza della città». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA