ROMA

Roma, partono i lavori alle case Ater del Quarticciolo: riguarderanno 57 alloggi

Giovedì 29 Ottobre 2020

Cominciano oggi i lavori di ristrutturazione del complesso Ater di via Ugento, al Quarticciolo. Si tratta di un intervento importante per l'intera città di Roma e atteso dalla fine degli anni '90, quando venne riscontrato per la prima volta il grande degrado in cui versavano gli edifici. In totale, il complesso accoglie 57 alloggi. Nel 2002 in occasione dell'avvio di un progetto che prevedeva il trasferimento dei residenti a Lunghezzina, gli stabili vennero occupati, dando il via ad una serie di rimpalli di competenze tra le diverse istituzioni, durante i quali ogni intervenno venne bloccato. Soltanto nel 2019 la situazione si sbloccò, con gli appartamenti che, tuttavia, divero peggiorare le loro condizioni. 

Ater, bando aperto ad associazioni per gestire le aree verdi

Contemporaneamente all'emenazione di nuove norme di carattere regionale, l'anno scorso,  l'Ater ha potuto cominciare ad effetturare - secondo il modello già applicato a Corviale - un piano di censimenti e predisporre i progressivi e temporanei trasferimenti dei nuclei famigliari per i lavori. La prima tranche di spostamenti avverrà già a metà novembre, con la predisposizione di alloggi temporanei nelo stesso quartiere. In tutto l'investimento sarà di 3,1 milioni e i lavori dovrebbero finire in due anni. 

«Con l'avvio dei lavori manteniamo un altro impegno preso - spiega Massimiliano Valeriani, assessore alle politiche abitative del Lazio -  con la nuova norma regionale e un investimento di oltre 3 milioni di euro sarà possibile ristrutturare 57 alloggi e riqualificare il complesso Ater di via Ugento al Quarticciolo.  Un'opera di risanamento attesa da troppo tempo con cui vogliamo sostenere il decoro abitativo e la rigenerazione delle periferie di Roma».

Soddisfatto anche Andrea Napoletano, direttore generale di Ater Roma: «Dopo un complesso lavoro amministrativo e grazie alla normativa regionale si è finalmente sbloccata una situazione di stallo durata venti anni che ha portato gli alloggi di via Ugento ad un degrado insostenibile. Con tutte le cautele dovute alla pandemia, diamo oggi il via al cantiere, un intervento non più rinviabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA