ROMA

Roma, provoca incidente e scappa: era un carabiniere

Giovedì 18 Luglio 2019 di Adelaide Pierucci
7
Roma, provoca incidente e scappa: era un carabiniere
Circola senza assicurazione, provoca un incidente, scappa. Poi simula il furto dell'auto per poter sostenere, qualora fosse stato individuato, di non essere stato lui alla guida. Ma non è andato a buon fine il tentativo di un carabiniere di sfuggire all'accusa di aver provocato un tamponamento che ha provocato tre feriti.

Roma, bimba muore nella vasca da bagno in un B&B a Termini: madre indagata

L'automobilista vittima, l'avvocato romano Fabio Calò, è riuscito a risalire al pirata della strada. E ieri per il militare dell'Arma è arrivata la condanna a 1 anno e mezzo di carcere con la triplice accusa di simulazione di reato, omissione di soccorso e lesioni. Accuse che il carabiniere ha sempre respinto di fronte al giudice. E' stato proprio l'avvocato, all'epoca studente di giurisprudenza, a inchiodare il carabiniere. Convocato nel comando dell'Eur riconosce la Mercedes che aveva urtato la sua Panda. I colleghi dell'appuntato stentano a credere alla vittima. Però poi lui confessa: «Ero senza assicurazione, ho avuto paura». Una dichiarazione di autoaccusa che, non essendo stata resa in presenza di un difensore, sarà inutilizzabile in aula.

Il caso risale a gennaio 2012. Ci sono un voluti tre anni di indagini e quattro di processi per dimostrare le responsabilità del militare. Nel frattempo l'automobilista danneggiato si è laureato e determinato ancora di più a fare il penalista. E grazie alla caparbietà della responsabile dello studio legale presso il quale ha svolto la pratica, l'avvocato Giuseppina Tenga, è riuscito a portare alla condanna di chi lo aveva speronato. Il carabiniere in aula si è difeso sostenendo che l'auto gli era stata rapinata sulla via Ardeatina da un uomo, a suo dire probabilmente armato di pistola, mentre tornava in una foresteria dell'Arma. Ma i giudici non gli hanno creduto. Ultimo aggiornamento: 14:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma