ROMA

Roma, un altro bus in fiamme. Un uomo intossicato in ospedale, Atac: «Era in servizio da 16 anni»

Mercoledì 13 Maggio 2020
Roma, un altro bus in fiamme: chiusa Galleria Giovanni XXIII

Ancora un bus in fiamme a Roma e paura all'alba: è successo questa mattina, intorno alle 6. A a causa del fumo è stata chiusa, in entrambe le direzioni, la Galleria Giovanni XXIII (già chiusa per un lungo periodo per manutenzione) e riaperta poi verso le 9.30. Sul posto oltre ai vigili del fuoco, sono presenti diversi gruppi della Polizia Locale di Roma Capitale per la gestione della viabilità. Un uomo è stato portato in codice giallo all'ospedale Gemelli perché, dopo aver abbandonato la sua auto nella galleria invasa dal fumo dopo l'incendio dell'autobus (linea 46 Atac), è uscito a piedi ed è rimasto intossicato. Illeso il conducente.

Roma, bus in fiamme in via Acqua Bullicante: nessun ferito, traffico rallentato

Ostia, bus a fuoco nella notte: era in servizio da 19 anni

A bordo dell'autobus non c'erano passeggeri. Lo rende noto l'Atac, la municipalizzata capitolina dei trasporti, precisando che l'autista del mezzo, della linea 46, ha provato a spegnere le fiamme mentre venivano allertati i vigili del fuoco che sono intervenuti. «L'autobus - spiega Atac - era in servizio da 16 anni. Quello di oggi è il secondo caso di incendio distruttivo di una vettura nel 2020. Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, i casi di incendio distruttivi sono diminuiti del 50%. Rispetto al 2018, i casi complessivi di incendio sono diminuiti dell'80%».
 

Ultimo aggiornamento: 10:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA