Roma, la banda del coprifuoco: boom di furti nei negozi dopo le 22. «Saracinesche abbattute con l’auto-ariete»

Roma, la banda del coprifuoco: boom di furti nei negozi dopo le 22. «Saracinesche abbattute con l auto-ariete»
di Elena Panarella
3 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Marzo 2021, 11:02

Escalation di furti nei negozi durante il coprifuoco: è l'allarme dei commercianti (da Talenti a Montesacro) dopo gli ultimi colpi. La tecnica è sempre la stessa (o quasi): quella della spaccata. I ladri entrano in azione con un'auto-ariete (rigorosamente rubata), sfondano le serrande, entrano e arraffano tutto quello che trovano. In alcuni casi la fuga avviene a bordo del mezzo utilizzato dal palo che è li ad attenderli con il motore acceso. «In pochi giorni hanno preso di mira una frutteria, un negozio di telefonia e una grossa attività di elettronica.

Roma, fermata la banda delle serrande tagliate: undici persone arrestate

Gli assalti da via Ugo Ojetti a via Franco Sacchetti - si sfogano alcuni negozianti - ma l'elenco è più lungo. In altri casi il furto, infatti, è fallito per qualche strano motivo». E pensare che nel negozio di telefonia i ladri hanno impiegato non più di sei minuti a portare via tutta la merce. «Sono dei professionisti, vere e proprie bande di esperti». Ma l'allarme arriva anche dai residenti: «In aumento anche i furti negli appartamenti da Settebagni a Montesacro, e non solo. Prese di mira le auto parcheggiate attorno a Parco Talenti».

Roma Prenestino, record di furti in casa e rapine in pieno giorno: residenti pronti alle ronde


LA PAURA SUI SOCIAL
L'allarme corre anche su Facebook con tanto di foto delle macchine con i vetri rotti: «Per tutte le ragazze che magari in zona rossa vanno al parco a correre: state attente, questa mattina mi hanno inseguita e mi hanno rubato tutto. Mi hanno spaccato il vetro della macchina e mi hanno urlato di consegnare quello che avevo. Sono uomini con cappuccio e passamontagna, aspettano le loro vittime all'uscita del parco. Erano le dieci di mattina, in pieno giorno. Non hanno paura di nulla». E c'è chi aggiunge: «Apriamo gli occhi, segnalazione già fatta ai carabinieri».
L'APPELLO
«Da alcune settimane i furti negli appartamenti e nei locali commerciali del III Municipio si sono moltiplicati, nonostante il grosso lavoro della forze dell'ordine. Ma non basta, abbiamo ricevuto tante segnalazioni allarmati - spiega Mario Astolfi, consigliere municipale che insieme a Cristiano Bonelli, coordinatore della Lega nel III Municipio, hanno attivato insieme ai cittadini una raccolta firme da inviare al Questore - chiediamo un aumento di organico nelle caserme e nei commissariati, è una questione di sicurezza». E aggiunge: «I negozi sono diventati veri e propri bancomat per i malviventi che non si fanno scrupoli. Nei casi di furti in appartamento è capitato spesso che gli stessi residenti si siano accorti di strani personaggi negli androni o nei giardini dei palazzi e hanno dato l'allarme. Ma non si può vivere con la paura».
elena.panarella@ilmessaggero.it

Farmacie, boom di rapine a Roma: un colpo ogni tre giorni

Roma, allerta furti a Colle Salario: case “segnate” dai ladri, i residenti fanno le ronde

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA