Roma, dal triangolo alle manette: il guasto all'auto costa caro alla 28enne, i poliziotti arrivati in soccorso scoprono che è una ricercata

Sabato 24 Ottobre 2020
Roma, dal triangolo alle manette: il guasto all'auto costa carissimo alla 28enne, i poliziotti arrivati in soccorso scoprono che è una ricercata

Si fa presto a dire, soccorrere una donna con l'auto in panne di notte. Gli agenti di polizia notano la ragazza in difficoltà, si fermano diligentemente per aiutarla, ma scoprono che è ricercata. Il gran finale della storia è l'arresto. E' successo la scorsa notte, quando una 28enne, ricercata per un cumulo di condanne da scontare per un totale di 11 anni di carcere, è stata arrestata dalla polizia stradale di Roma.

«Polizia, mio marito mi sta picchiando». Ma gli agenti, arrivati sul posto, arrestano entrambi per droga

Gli agenti mentre transitavano sulla diramazione 19 dell'autostrada del Sole all'altezza al km 2, hanno notato un'autovettura di piccola cilindrata ferma sulla corsia di emergenza con due persone di sesso femminile fuori dall'utilitaria. Considerando lo stato di pericolo, gli agenti hanno prestato immediatamente soccorso ma, notato un atteggiamento poco collaborativo da parte delle due donne, che hanno mostrato forti segni di nervosismo, i poliziotti hanno deciso di controllarle.

Mette in fuga il rapinatore, la direttrice del market: «So di aver rischiato ma lo rifarei»

Una delle due donne, poi identificata, una 28enne, già nota alle forze dell'ordine, da accertamenti è risultata avere a suo carico un'ordinanza di condanna per un cumulo di pene collezionate nel tempo, anche con vari alias e sin da quando era minorenne, per un totale di 11 anni 1 mese e 28 giorni. L'autovettura, invece, priva di assicurazione, è stata sequestrata così come il documento in possesso della donna, apparentemente falso. La 28enne, al termine degli atti di rito, è stata portata presso la casa circondariale di Rebibbia.

Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA