Roma «Dammi soldi e macchina». Ragazzo di 19 anni prende a calci e pugni il padre. Arrestato

Martedì 24 Marzo 2020
Roma «Dammi soldi e macchina». Ragazzo di 19 anni prende a calci e pugni il padre. Arrestato

«Dammi i soldi e voglio la macchina». E scatta la violenza, quella di un ragazzo di 19 anni contro il padre che non cedeva alle richieste del figlio. Figli violenti con i propri genitori: solo ieri la Polizia di Stato ha arrestato due persone per maltrattamenti in famiglia, un ragazzo di 19 anni e un uomo di 35, entrambi per aver aggredito i genitori. Il primo a finire in manette è stato un 19enne italiano con precedenti. Ieri, intorno alle 10, gli agenti sono intervenuti a via Monsignor Pini a Casal Palocco per una lite animata. Sul posto, i poliziotti hanno trovato il giovane a terra sopra il padre, mentre lo colpiva con violenza. Il ragazzo, D.D.K., è stato bloccato e messo in sicurezza. È emerso che la lite tra i due era scaturita quando il giovane, a bordo dell'auto del padre, era stato bloccato da questo che aveva bisogno di utilizzare il veicolo. A quel punto il ragazzo, dopo aver preteso del denaro dal padre, ha iniziato a colpirlo con calci e pugni. Arrestato, è stato accompagnato a Regina Coeli e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

E sempre per maltrattamenti in famiglia è stato arrestato C.M., italiano di 35 anni, con precedenti. Ieri sera, in zona Corviale, durante l'ennesima lite scaturita per motivi economici, l'uomo, che fa uso di stupefacenti, ha aggredito entrambi i genitori. All'arrivo dei poliziotti del reparto Volanti e del commissariato San Paolo il 35enne ha reagito aggredendo e minacciando anche loro. Bloccato, è stato accompagnato negli uffici di polizia. Dovrà rispondere anche di resistenza a Pubblico ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA