ROMA

Roma, spaccava bottiglie e piatti in testa per stordire rapinare anziani in strada: arrestato 26enne incensurato

Giovedì 24 Settembre 2020
1

Stordiva gli anziani da rapinare spaccando loro in testa piatti e bottiglie. A finire in manette un 26 enne romano, incensurato, arrestato dai carabinieri della stazione Torrino Nord. Il giovane la scorsa estate avrebbe messo a segno due rapine fotocopia nel giro di un mese.

Truffa del finto avvocato agli anziani Quattro anni ad una delle “esattrici” Oltre venti le vittime solo a Terni

La prima il 4 agosto, quando un'anziana di 75 anni a passeggio in via Deserto del Gobi è stata colpita con una bottiglia di vetro alla testa e sulle spalle. "L'arma" è andata in frantumi e la donna, tramortita, è stata derubata della borsetta che conteneva il cellulare e cento euro. 

Roma, paura all'Eur, ferma auto in mezzo alla strada e tenta di rapinare il conducente: brasiliano arrestato

Il replay è andato in scena lo scorso 7 settembre, identico anche il luogo: via
Pechino, angolo via Deserto del Gobi. A finire nella rete dell'aggressore, questa volta un uomo di 69 anni colpito in testa con un piatto di porcellana tirato fuori all'improvviso dallo zaino. 

Roma, rapina un anziano, ma perde il cappellino: bandito ripreso dalle telecamere

A permettere l'identificazione, le indagini dei militari unite a diverse testimonianze dei residenti, che si sono scambiati informazioni sui social network. Il 26 enne è stato quindi arrestato e in casa, durante la perquisizione, sono stati trovati anche undici grammi di hashish, motivo per cui è scattata la segnalazione al prefetto di Roma, oltre all'arresto per rapina aggravata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA