Rocca di Papa, davanti alle scuole nuova segnaletica e più parcheggi per handicappati

Sabato 14 Settembre 2019 di di Luigi Jovino
La nuova segnaletica davanti a una scuola di Rocca di Papa
Nuovo piano di viabilità a Rocca di Papa per l’apertura delle scuole, prevista per dopodomani, 16 settembre. Continua intanto la mobilitazione dei genitori degli alunni del plesso del Centro Storico, trasferiti momentaneamente nella sede dell’Istituto Leonida Montanari, già occupato da 300 studenti della media. Nelle strade adiacenti alle scuole, diretti dalla Polizia Locale, sono stati realizzati dagli operai comunali posti per disabili, ridisegnate le strisce pedonali, i posti per i bus e scuolabus, parcheggi gratuiti e passaggi pedonali delimitati dai paletti in ferro. Inoltre, sono stati istituiti due sensi unici: uno in via Cesare Battiti e l’altro in via Marino in direzione centro urbano.
«Tutto questo - dice Gabriele Di Bella, comandante della Polizia Locale di Rocca di Papa - per aumentare la sicurezza di tutti i cittadini, ma soprattutto delle fasce più deboli, come i bambini e i disabili, in armonia con quello che è la volontà dell’amministrazione comunale». Per quanto riguarda la situazione delle strutture scolastiche e i lavori in corso presso l’Istituto Leonida Montanari che deve essere adeguato ad ospitare altri 180 alunni delle elementari, Veronica Cimino, vicesindaco reggente di Rocca di Papa assicura: «Siamo riusciti a sistemare tutte le undici sezioni della scuola comunale chiusa per lo scoppio del 10 giugno. Tutte le scuole del territorio apriranno quindi regolarmente lunedì prossimo allo scoccare della campanella, e tutte le quattro sedi scolastiche, centrali e periferiche sono state munite di nuova segnaletica, vialetti pedonali e altri segnali e accortezze stradali».
Inoltre, saranno costantemente presenti gli agenti della Polizia Locale, davanti a tutte le scuole del territorio, negli orari di entrata, di uscita e con passaggi frequenti durante l’orario di scuola. I responsabili del comitato ‘Insieme per la scuola’, componente genitori, però, fanno notare che «ancora non sappiamo se sono finiti i lavori di adeguamento e di sistemazione della scuola Leonida Montanari. Vorremo sapere se sono arrivate le certificazioni di idoneità dell’Asl, dei Vigili del Fuoco e le adeguate garanzie di sicurezza. Questi documenti sono indispensabili per l’esercizio del diritto allo studio dei nostri figli». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi