Rocca di Papa, disordini al centro Mondo Migliore: richiedenti asilo contagiati tentano di uscire da isolamento. Intervengono le forze dell'ordine (Foto Luciano Sciurba)

foto
Disordini al centro accoglienza Mondo Migliore di Rocca di Papa, dove i 19 ospiti positivi hanno cominciato a rompere porte e finestre tentando di uscire dall'isolamento ed è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine. La struttura è ora presidiata da una cinquantina di poliziotti e carabinieri di Rocca di Papa, Frascati e altri commissariati e caserme dei Castelli Romani, dopo che in mattinata c'è stato qualche disordine all'interno, con gli stranieri contagiati che volevano uscire.

Coronavirus, 64 migranti positivi a Pozzallo. L'assessore: «La Sicilia non lo merita»


I contagiati sono 19 richiedenti asilo del centro accoglienza Mondo Migliore e un operatore della cooperativa Auxilium, che lavora nella struttura. Per la maggior parte si tratta di cittadini africani, tra cui anche donne e bambini. Questa mattina è stato trasportato all'ospedale Bambin Gesù un bambino con sintomi di coronavirus, di poco più di un anno, sempre di nazionalità nigeriana.

Il comune di Rocca di Papa sta monitorando costantemente la situazione con la sindaca reggente Veronica Cimino, di concerto con la polizia locale e la protezione civile sono operativi con l'unità di crisi per fronteggiare l'emergenza insieme alle altre forze dell'ordine del territorio. Si attendono gli esiti degli altri test tamponi e le decisioni della Prefettura, Asl e Regione Lazio. In particolare dopo i controlli di ieri degli ispettori del servizio igiene salute pubblica della azienda sanitaria Rm6 che avrebbe trovato qualche criticità all'interno, ed espresso qualche dubbio sulla necessità di tenere lì i contagiati.

«Si precisa - afferma l'amministrazione comunale in una nota - che si è ancora in attesa dei risultati di un'altra piccola parte dei tamponi effettuati, i quali giungeranno nelle prossime ore. Ringrazio le forze dell'ordine per aver istituito un piano di controllo diurno e notturno a garanzia del perimetro della struttura e a tutela di tutta la comunità - ha dichiarato la vice sindaca, Veronica Cimino - La linea resta chiara e restiamo in attesa del trasferimento immediato degli ospiti positivi in idonea struttura per evitare altri contagi, disordini e preoccupazione nei cittadini».

Il Centro Accoglienza Mondo Migliore a Rocca di Papa ha fatto sapere di aver fatto richiesta perché le persone risultate positive al Covid vengano trasferite una delle strutture della Regione Lazio. Tutte le persone risultate positive al tampone da Coronavirus a Mondo Migliore sono in isolamento già dal 9 agosto e sono tutte asintomatiche. Si sta lavorando, quindi, per la fine del cluster sanitario. «Riteniamo però - si legge in una nota - che le persone che sono risultate positive al Covid non debbano continuare a svolgere la loro quarantena a Mondo Migliore, ma in una delle strutture che la Regione Lazio ha adibito per questo scopo. E abbiamo fatto richiesta in merito».
(Foto Luciano Sciurba)
 

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani