Rifiuti a Velletri, “sozzone” tradito dalla ricevuta: multa di 300 euro

Martedì 28 Maggio 2019 di Ermanno Amedei
Indagine tra i rifiuti a Velletri, sporcaccione tradito da ricevuta

Le immondizie “parlano” e dicono chi le ha prodotte e, soprattutto, chi le ha gettate senza effettuare la raccolta differenziata e senza rispettare.
.
Ormai gli ispettori della Volsca Ambiente a Velletri, si sono specializzati in indagini tra i rifiuti alla ricerca di indizi per risalire agli sporcaccioni. Tre grossi sacconi neri sono stati lasciati sul marciapiedi in via Bruno Buozzi in centro a Velletri davanti l’ingresso di un parcheggio privato.
 

 

Qualcuno che evidentemente non ha avuto pazienza di effettuare la raccolta differenziata, ha riempito i sacchi di tutte le immondizie che aveva a casa, indistintamente tra carta plastica umido e, sperando di farla franca, li ha gettati lontano dalla sua abitazione.

I tre sacchi sono stati quindi sventrati e il contenuto sparso sul marciapiedi per permettere di frugare, rifiuto per rifiuto, alla ricerca di un elemento utile. Ricerca fruttuosa dato che gli “investigatori” sono arrivati ad individuare un codice fiscale ricavato dalla ricevuta di un prelievo bancaria. Grazie a quel fogliettino gli si è arrivati all’identità del ciiatdino di Velletri a cui la polizia locale comminerà una sanzione di circa 300 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi