CORONAVIRUS

Da Regione e Cdp via libera a pacchetto di prestiti per negozi e artigiani da 350 milioni

Giovedì 21 Maggio 2020 di Francesco Pacifico
Nuovi fondi attraverso prestiti a tasso zero per le imprese
Tutto pronto per il pacchetto di prestiti a tasso zero "sponsorizzato" dalla Regione Lazio e da Cassa depositi e prestiti, destinato ad aiutare le categorie economiche più colpite dalla crisi. Il consiglio di amministrazione di Cdp e la giunta Zingaretti hanno approvato tutti i passaggi necessari per dare il via libera alla convenzione per sbloccare 350 milioni per finanziare il pacchetto di aiuti.

La convenzione - alla quale per la Regione hanno lavorato il presidente Nicola Zingaretti, il suo vice Daniele Leodori e l'assessore allo Sviluppo, Paolo Orneli - permette il finanziamento a tasso zero alle più di 42mila imprese, che ne hanno fatto domande attraverso la piattaforma "Lazio Fare" all'interno del piano "Pronto cassa" del valore complessivo di 400 milioni. Di queste realtà, 30mila sono romane.

L'obiettivo della Pisana è quello di garantire nella Fase 2 liquidità alle piccole e medie imprese. Con il piano "Pronto cassa", attraverso il fondo rotativo per il piccolo credito gestito da Artigiancassa, saranno erogati a breve finanziamenti a tasso zero fino a 10mila euro destinati alle Pmi, con esposizione entro i 100mila euro. La rate si rimborsano in sei anni, iniziando a pagare dal secondo.

Regione e Cdp, invece, danno la loro garanzia alle banche. Guardando alle domande, il grosso delle richieste è arrivata da professionisti (il 21 per cento), commercianti (20 per cento), titolari di bar e ristoranti (11 per cento) e artigiani (5 per cento), che necessitano di risorse per la riapertura in sicurezza delle loro attività. Nei prossimi giorni saranno erogati i primi prestiti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani