Prati, rapinatore di 16 anni terrorizza i ragazzi del quartiere: l'ultima vittima è un 14enne rapinato di zaino e maglione

Venerdì 14 Febbraio 2020 di Marco De Risi
A 16 anni si comporta già come un boss, inanellando una sfilza di rapine. Pochi giorni fa  l'ennesimo colpo contro un quattordicenne a Prati ed è stata la polizia del commissariato di zona a rintracciarlo e ad arrestarlo in Campania dove nel frattempo si era rifugiato da parenti pregiudicati. Un caso spinoso quello del baby rapinatore che è appartenente ad una famiglia nomade italiana che vive in alcune roulotte vicino allo stadio Olimpico. I residenti hanno fatto svariati esposti per segnalare la condotta pericolosa del minore che ha già commesso altre rapine. Gli agenti sono intervenuti tempestivamente.
Il giudice ha stabilito per il baby bandito il soggiorno in una comunità, lontano dai genitori con precedenti penali. La rapina si è consumata una settimana fa: il 14enne era uscito da scuola quando è stato affrontato dal piccolo boss che l’ha intimorito a tal punto da rapinargli lo zaino e poi, minacciandolo di morte, gli ha levato anche il maglione facendoselo consegnare. I genitori e la vittima sono andati al commissariato. Il ragazzino non ha avuto dubbi nel riconoscere in una foto segnaletica il ragazzo che l’aveva rapinato. Gli agenti sono dovuti andare ad Afragola per trovare il ricercato. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma