Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rapina il negozio e stacca un dito a morsi alla titolare: choc a Termini

Il bandito ha morso la 39enne che gestisce un minimarket in via Giolitti

Rapina il negozio e stacca un dito a morsi alla titolare: choc a Termini
di Marco De Risi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 07:16 - Ultimo aggiornamento: 13:18

Rapina choc in via Giolitti, a due passi dalla stazione Termini. Il bandito ha aggredito la titolare, una bengalese di 39 anni, alla quale, nella foga, ha staccato un dito a morsi. Quindi, è scappato via, mentre nell'alimentari sono accorsi alcuni conoscenti della donna. L'uomo si è allontanato a piedi, facendo in un primo momento perdere le tracce, salvo poi essere arrestato nel giro di poche ore.

LA DINAMICA

L'aggressione si è verificata alle 21.15 di tre giorni fa. La donna, titolare dell'esercizio, ha reagito al tentativo di rapina, provando in ogni modo a evitare che il malvivente prendesse i soldi dalla cassa. Ma l'uomo non si è arreso e ha risposto mordendo la donna fino a staccarle un dito. Del caso se ne è occupata la polizia che è riuscita in poche ore ad arrestare l'aggressore, un cittadino brasiliano di 32 anni, senza fissa dimora che abitualmente staziona nei pressi dello scalo ferroviario. Qui allestisce un giaciglio di fortuna per ripararsi durante la notte.

L'ALLARME

A far scattare l'allarme è stato un passante, che ha notato la donna in terra, sanguinante e senza un dito. Sono così arrivati gli agenti del commissariato Trevi Campomarzio che hanno dato le prime cure alla donna e hanno chiamato un'ambulanza. La vittima è stata portata a un vicino ospedale, dove è stata eseguita con successo l'operazione per ricucirle il dito. A causa del morso, sul momento la donna è svenuta. La polizia ha chiesto alla titolare del negozio se ricordasse qualcosa dell'aggressore, per poterlo rintracciare. Ma la donna non ha saputo fornire descrizioni. Un contributo essenziale all'indagine è stato dato, invece, da alcuni cittadini che, dalla strada, hanno assistito alle concitate fasi della rapina, descrivendo in modo accurato l'aggressore. Per catturare il brasiliano si è mossa anche la squadra mobile. Per l'esattezza i Falchi, agenti in borghese che si muovo sulle moto, ad occuparsi dell'indagine. Gli investigatori, inoltre, hanno trovato delle immagini estrapolate da alcune telecamere vicino al negozio dove si è consumata la brutale aggressione. Gli occhi elettronici hanno ripreso il bandito. E nel giro di poche ore e il ricercato è stato preso nel sottopasso tra via Marsala e via Giolitti.

LE ACCUSE

L'uomo deve rispondere di tentata rapina aggravata e di lesioni gravi. Non ha detto nulla agli investigatori. Ma è stato riconosciuto da alcuni testimoni. «Ero a pochi metri dal negozio - ha dichiarato un passante - quando ho visto entrare il brasiliano, che ha provato a prendere i soldi dalla cassa. Non c'è riuscito perché la donna ha fatto resistenza. Poi c'è stata una colluttazione e l'ho sentita gridare. Lo straniero le aveva staccato un dito a morsi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA