ROMA

Roma, tre rapine in un mese durante il lockdown: le telecamere incastrano i due banditi

Martedì 23 Febbraio 2021
Video
1

È l'8 giugno, l'Italia è in pieno lockdown. Un uomo con la mascherina in volto, armato di coltello, fa irruzione in un supermercato del quartiere romano di Montesacro. Le telecamere lo riprendono mentre minaccia un dipendente e si fa consegnare l'incasso. A distanza di 8 mesi, per questa e per almeno altre due rapine messe a segno nella stessa zona, i carabinieri hanno arrestato due uomini residenti a Roma, di 32 e 52 anni, finiti ai domiciliari. Gli altri due colpi di cui sono accusati, in altri due supermercati, avvennero uno il pomeriggio dell'11 giugno e l'altro la sera del 27 giugno, quando il rapinatore, prima di fuggire in auto con il bottino, minacciò il propietario di un minimarket in via delle Vigne Nuove con un'accetta. Proprio l'auto del bandito, insieme alle testimonianze dei presenti alla rapina e alle immagini delle telecamere di sorveglianza, hanno portato i carabinieri a identificare i malviventi.

Ultimo aggiornamento: 18:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA