Elezioni, Raggi: «I sondaggi mi danno in ascesa. I rifiuti a Roma? Sono indignata con Zingaretti»

Raggi: «I sondaggi mi danno in ascesa. I rifiuti a Roma? Sono indignata con Zingaretti»
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Settembre 2021, 10:51

«Arrabbiata con Zingaretti? Non si tratta di essere arrabbiati ma indignati per non aver collaborato per il bene dei cittadini regionali. Zingaretti non ha fatto il male di Virginia Raggi, passi, ma non a solo Roma, anche a Ponza, Latina hanno avuto i rifiuti fino alle finestre. La Regione non ha collaborato per tutelare gli interessi dei cittadini del Lazio». Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenuta a Radio Capital.

Elezioni a Roma, pulizia, sicurezza e periferie: le idee per i primi 100 giorni

«Se i comuni, che devono solo occuparsi della raccolta, non sanno dove portare i rifiuti, si attacca il sindaco ma la soluzione non c'è - ha proseguito Raggi -. Gualtieri ha detto che non ha soluzioni, che ci penserà Zingaretti. Michetti anche. Non hanno avuto il coraggio di dire che siti per discariche in città non ce ne sono». 

Elezioni comunali, destra prima (nei sondaggi) ma rischia di prendere soltanto Torino

«I sondaggi? Mi danno in ascesa. Ogni settimana continuo a salire. Poi io giro la città e sento i cittadini che sono contenti», ha proseguito la sindaca in radio. «Il nostro programma non può che partire dal lavoro fatto in questi anni, la ricostruzione della macchina amministrativa, il riavvio delle gare e di tutti quei servizi che nella città mancavano da anni». E ancora: «Mi sono ricandidata per dare continuità al lavoro svolto. Ci troviamo alla vigilia di appuntamenti importanti: i fondi del Pnrr, il giubileo del 2025 e sto lottando per poter avere Expo2030 a Roma. Sono 10 anni importanti per cambiare il volto di una città che potrebbe diventare più smart, più inclusiva e sostenibile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA