Roma Prenestino, record di furti in casa e rapine in pieno giorno: residenti pronti alle ronde

Prenestino, record di furti in casa e rapine in pieno giorno: residenti pronti alle ronde
di Alessia Marani
4 Minuti di Lettura
Sabato 20 Febbraio 2021, 09:52

«Tocca fare le ronde e se lo prendiamo lo sfondiamo di brutto». Si fa esplosiva la situazione tra gli abitanti della zona di Malatesta a Roma est, tra la Prenestina e via dell'Acqua Bullicante, dove nelle ultime settimane si è registrata una escalation di furti in casa, rapine e scippi. Come già avvenuto, del resto, all'inizio dell'anno non troppo distante, al Pigneto, già martoriato da pusher e tossicodipendenti. Se l'area pedonale è molto sorvegliata (con pattuglie a piedi e in auto dei carabinieri e polizia) quella attorno al rudere di via Fanfulla da Lodi sembra essersi trasformata in un covo di banditi, «piena di spacciatori», dicono gli abitanti. Qui in pochi giorni i cittadini hanno raccolto ben 800 sottoscrizioni a una petizione popolare su change.org in cui chiedono un Pigneto in sicurezza.

Roma, venti colpi in dieci giorni: preso lo scippatore seriale di Montescaro


LA PAURA
«Un uomo e una donna hanno forzato l'appartamento della mia vicina di casa, all'ora di pranzo - scrive Federica M. a commento della sua adesione - Nel giro di pochi secondi sono piombati dentro, solo per prendere la prima cosa che trovavano a portata di mano, nonostante noi condomini fossimo quasi tutti a casa in smart working! E non solo. Ogni giorno le storie di furti e rapine, nelle case, nei negozi ma anche per strada, spesso a danno dei più deboli, sono diventate praticamente normale amministrazione». Le fa eco Francesco S.: «Anch'io sono stato rapinato del mio cellulare, in via del Pigneto con spray al peperoncino. Ho fatto denuncia, ma il colpevole non è stato trovato. È strano che le rapine si concentrino tutte in questo quartiere; dopo San Lorenzo sembra che si voglia spegnere la vita sociale anche al Pigneto».

Roma, furti in casa, è boom di giorno: «I ladri si fingono corrieri»

Nell'area della Prenestina sono decine i casi di criminalità segnalati sui gruppi social di quartiere. Alcuni li riporta l'agenzia Dire: «Ieri scippo in via Alberto da Giussano», «Mia madre è stata derubata del portafoglio qualche settimana fa in via Roberto Malatesta altezza piazza dei Condottieri» e un altro utente aggiunge di «avere denunciato, ma serve a poco». Alcune segnalazioni vengono rese in tempo reale per potere mettere in guardia altri cittadini da strappi di borse e cellulari o da furti con destrezza: «Scippata poco fa una donna, altezza farmacia Roberto Malatesta, dalla descrizione un ragazzo di colore con treccioline». Alcuni dei post degradano in commenti di sfondo razzista: «Zingara maledetta». C'è chi soffia sul fuoco per innescare una giustizia fai-da-te e invoca le ronde («ghigliottina in piazza») e la chiamata alle armi.

Roma, furti: rubavano nelle ville presa la banda dei cileni


Qualcuno consiglia di «armarsi, spray, peperoncino, lacca quello che si può e se ci si riesce ad accecarli, almeno il tempo di riprendersi la borsa e dargli un calcio fra le gambe». E chi replica: «Serve la pistola! Non ce la fai con la lacca». Luciana Angelini, del comitato di quartiere Torpignattara è, tuttavia, convinta che «purtroppo reati del genere ci sono sempre stati e riguardano un po' tutti i quartieri di Roma. Ultimamente, anche per via del rischio Covid, sto uscendo di meno e non ho questa percezione. Di sicuro il clima di crisi e incertezza non aiuta». I genitori degli alunni della scuola Pisacane di via dell'Acqua Bullicante, oggetto più volte di incursioni notturne dei ladri - 5 nel giro di pochi giorni - parlano di un fenomeno a parte: «Le scuole sono fragili prede perché non adeguatamente protette, succede anche che di notte vi entrino per ripararsi dal freddo». Le forze dell'ordine invitano i cittadini a denunciare sempre ogni episodio dal momento che nei dati in loro possesso non emerge lo scenario paventato sui social ma hanno comunque aumentato i pattugliamenti.
Proprio l'altro giorno i carabinieri di Piazza Dante hanno arrestato un uomo che stava rubando all'interno di un'auto parcheggiata in piazza del Pigneto. Il ladro era stato notato e messo in fuga da un passante che ha chiamato il 112. I militari lo hanno poi rintracciato e arrestato a bordo del tram 19.

Roma, assalto ai supermercati: clienti in fila prima dell'apertura

Roma, la ladra sexy e i colpi nei B&B: uomini sedotti e poi derubati
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA