CORONAVIRUS

Roma, il mercato di Porta Portese torna al pre-Covid: file e assembramenti senza mascherine

Domenica 28 Giugno 2020
Roma, Porta Portese torna al pre-Covid: file e assembramenti senza mascherine

Chiusura per il momento scongiurata, addio quasi totale al distanziamento e alle misure di sicurezza drastiche di sicurezza anti coronavirus. Addio anche all'obbligo di mascherine. Il mercato di Porta Portese a Roma riparte e sembra tornare alla normalità pre-covid. Non ancora file chilometriche, ma sicuramente molta più affluenza rispetto alle due settimane precedenti di riapertura, nonostante le temperature elevate di fine giugno. «Vado avanti a gomitate. Tra la gente che si affolla», cantava Claudio Baglioni nel suo storico brano datato 1972.
In effetti gli assembramenti non mancano.

Porta Portese, il mercato resta aperto: «Trovato l'accordo sul sistema di sicurezza»

Roma, bar chiuso a piazza Bologna: assembramenti e regole anti-Covid violate

Impossibile mantenere le distanze di sicurezza. Si cammina facendo lo slalom tra la gente. Due ingressi soltanto, misurazione della temperatura da parte di un vigile urbano e poi via tra le bancarelle di abbigliamento, nuovo o usato, accessori, articoli militari e sportivi, collezionismo e oggettistica varia. 2 km di passeggiata in uno dei mercati più famosi d'Europa, frequentatissimo dai romani, per i quali costituisce una piacevole abitudine domenicale. «Un pezzo di storia per noi», racconta un passante. «Mancano i turisti», racconta all'Adnkronos 'Roby' che ha il suo negozio di biciclette dal 1969. «Tre mesi di chiusura ci hanno messo in ginocchio», racconta invece Antonio che vende «solo prodotti tipici campani».
 

 

E poi i soliti giochi a ribasso dei prezzi. «3 euro, solo 3 euro, ultima offerta», proviene dalla bancarella dei vestiti usati. «Mascherine, tutte igienizzate e certificate», urla il tizio della bancarella di intimo. «Prima pagina del Corriere dello Sport originale sia dello scudetto della Roma sia della Lazio», si sente gridare. «La più bona de sta città» strillano dal camion che vende la porchetta. Le regole ferree post Covid sono sicuramente meno drastiche. Qualcuno porta la mascherina abbassata, qualcuno non ce l'ha proprio. Certo è che il distanziamento sociale a Porta Portese non esiste più, assembramenti e code fanno da cornice alla domenica del mercato.

Giovani che camminano mano nella mano, anziani che parlano di calcio, signore che cercano di trovare l'occasione giusta. Torna l'entusiasmo tra negozianti e acquirenti. Eppure, nei giorni scorsi il mercato ha rischiato la chiusura. I proprietari dei banchi, infatti, si erano opposti alla sottoscrizione di una quota per pagare la vigilanza. Poi, l'accordo trovato in extremis e Porta Portese è salva. Per ora.

Roma, riapre lo storico mercato di Porta Portese

© RIPRODUZIONE RISERVATA