Pomezia, avevano rapinato un negozio e aggredito il titolare: arrestati

Sabato 20 Luglio 2019
Le telecamere e gli esami biologici non hanno lasciato scampo ai due rapinatori che avevano rapinato un negozio che si occupa di oggetti usati aggredendo il titolare. Al termine di una complessa attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pomezia hanno arrestato due italiani, di 45 e 54 anni, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.
 
 


I due, a maggio dello scorso anno, erano entrati nel negozio e con il volto travisato e impugnando una pistola, avevano minacciato i dipendenti per farsi consegnare l’incasso. Il titolare dell’esercizio, nel tentativo di disarmare i due malviventi, era stato aggredito e colpito alla testa con il calcio della pistola. I due rapinatori, senza riuscire a portare via nulla, erano scappati. Le attività di indagine, attraverso l’analisi di diversi filmati di sistemi di video sorveglianza presenti nella zona unitamente alle attività forensi svolte in fase di sopralluogo e di successiva comparazione biologica dei reperti svolta dal Ris di Roma, hanno consentito di individuare ed assicurare alla giustizia i due responsabili. Per loro sono scattate le manette a seguito di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri – Ufficio G.I.P., su richiesta della locale Procura della Repubblica. Gli arrestati sono stati quindi condotti presso la casa circondariale di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma