ROMA

Roma,blitz antidroga della Polizia: presi 9 pusher, 2 sono donne

Domenica 13 Dicembre 2020
Roma,blitz antidroga della Polizia: presi 9 pusher, 2 sono donne

Roma. 9 i pusher arrestati tra cui 2 sono donne per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e 2 le persone segnalate per uso personale alla locale Prefettura dalla Polizia di Stato in questo fine settimana.  1Kg e 200 grammi di marijuana, 120 grammi di hashish, 18 fiale di lidocaina e 5 bilancini di precisione. Questo quanto sequestrato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Romanina. Una segnalazione di forte odore acre proveniente da un appartamento nel quartiere di Tuscolano Sud, i primi accertamenti in banca dati e la scoperta che proprio in quel luogo, abitavano due donne con precedenti per droga. Ultimate le verifiche, gli investigatori con un escamotage sono riusciti ad entrare in casa e, con il supporto dei cani antidroga della Sezione Cinofili “Condor” e “Kara” hanno rinvenuto la droga. Accompagnate negli uffici del commissariato le due, identificate per P.I. romana del 55enne e per P.C. originaria di Palermo di 66 anni, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Velletri sono state associate presso la loro abitazione agli arresti domiciliari in attesa della convalida .

Si sono invece nascosti nell’abitacolo della macchina sulla quale viaggiavano per non essere visti dagli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti su via Casilina e l’autista per non essere fermato ha accellerato l’andatura. La scena però è stata notata dai poliziotti che, azionando i dispositivi gli hanno intimato l’alt, bloccando l’autovettura su via Walter Tobagi. Uno degli occupanti pensando di non essere stato visto ha tentato, con una mossa repentina di gettare dal finestrino alcune bustine, recuperate immediatamente dagli agenti e contenenti 20 involucri in plastica trasparente, circa 10 grammi di cocaina e circa 17 grammi di cannabis. L’autista, identificato per H.D.J.A. dell’Ecuador di 24 anni, è stato trovato con indosso 205 euro in contanti. Identificati anche il passeggero del sedile posteriore, H.D.D.D. sempre dell’Ecuador di 20 anni e il terzo, l’occupante del sedile anteriore per L.S. 19enne di Tivoli, tutti con precedenti di polizia. Controllo che i poliziotti hanno esteso presso l’abitazione dei due fratelli dove hanno rinvenuto ulteriori involucri di marijuana, materiale per il confezionamento e denaro in contante. Arrestati per detenzione ai fini di spaccio.

Dopo una breve indagine da parte della Squadra investigativa del commissariato Esquilino, è stato arrestato un uomo che con la sua autovettura era solito raggiungere i suoi clienti nei luoghi prestabiliti. Alcuni giorni fa la sua ultima consegna: ha raggiunto via Nomentana angolo via Goffredo Ciaralli dove ad attenderlo c’era una donna che, dopo essere salita in macchina si è fatta consegnare le dosi concordate. Fermati, sono stati controllati ed identificati. La donna, con ancora in mano le due dosi di cocaina e il pusher identificato per C.C. romano 41 anni trovato con 4 involucri contenenti cocaina e circa 60 euro nascosti all’interno della tasca destra dei pantaloni. Sotto lo sterzo, in uno sportellino, i poliziotti hanno rinvenuto una busta con al suo interno 2 dosi di cocaina e ulteriori 32 involucri della stessa sostanza. Accompagnati negli uffici del commissariato per ulteriori accertamenti, i poliziotti hanno segnalato amministrativamente la donna e il pusher è stato arrestato.

Gli agenti del commissariato Celio, mentre transitavano nel quartiere San Vittorino, hanno notato un uomo solo in strada che sembrava attendere qualcuno nel piazzale di uno stabile. Insospettiti da tale atteggiamento hanno deciso di monitorarlo. Dopo qualche minuto l’uomo è stato avvicinato da un altro soggetto e, dopo una breve conversazione, hanno effettuato lo scambio. Fermati nell’immediato il cliente dopo essere stato identificato e trovato con la dose appena comprata è stato segnalato per uso personale alla locale Prefettura. Il pusher identificato per A.F. 49enne romano con precedenti di polizia dopo essere stato perquisito e trovato con 2 bustine contenenti hashish è stato accompagnato presso la propria abitazione: in camera da letto gli agenti hanno rinvenuto 76 grammi di “maria” ed in cucina 127 grammi di hashish, 3 bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. Arrestato dai poliziotti. Sono stati invece gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino ad arrestare per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti M.M., queste le sue iniziali. In particolare mentre si trovavano a transitare su viale Oxford, all’interno del comprensorio Sanitario, hanno notato un uomo a bordo di un’autovettura che, dopo aver parcheggiato, scendeva rapidamente e si avvicinava ad un’altra persona che lo stava aspettando e passargli un involucro che nascondeva nella mano ricevendo del denaro. Notata la scena e dopo che “l’autista” risaliva in macchina, i poliziotti decidevano di seguirlo senza mai perderlo di vista ed in attesa di giungere in un luogo idoneo per poterlo fermare in sicurezza – arrivati in via di Tor Vergata lo hanno fermato e una volta identificato il 28enne romano, con precedenti di polizia è stato perquisito: all’interno della tasca del giubbotto sono stati trovati 410 euro in contanti mentre in un vano dietro la leva del freno a mano della macchina, un sacchetto in cellophane con all’interno 7 dosi di cocaina, pronte per lo “smercio”. Indosso a lui invece denaro contante pari a 410 euro. Controllo esteso presso l’abitazione dove, all’interno di un armadio hanno trovato un bilancino di precisione.

Infine, nella nota piazza di spaccio denominata “la Lupa” gli investigatori del IV Distretto San Basilio, durante dei servizi mirati al contrasto della droga, hanno notato un uomo che, fermo nel parcheggio condominiale di un comprensorio, in diverse distinte occasioni si chinava ed armeggiava nei pressi di una siepe vicino ad una ringhiera e si allontanava per poi sparire. Un modus operandi utilizzato da altri spacciatori e pertanto già conosciuto ai poliziotti che hanno atteso l’ingresso dell’uomo nel parcheggio per poi fermarlo. Questo però quando li ha visti, ha tentato di darsela a gambe ma è stato fermato dopo poco. Portato sul luogo dove poco prima armeggiava, i poliziotti nella siepe hanno trovato 10 grammi di “fumo” e 11 grammi di cocaina nonché 420 euro in contanti. Arrestato dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA