Piste ciclabili a Roma, oggi in omaggio con “Il Messaggero” la mappa degli itinerari su due ruote

Per anziani o per sportivi tutti i percorsi in bicicletta: la mappa de Il Messaggero
di Valeria Arnaldi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Maggio 2021, 12:45 - Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 21:31

Tracciati nel verde, per dimenticare la città o, invece, su strada, tra palazzi e monumenti, per indagare le anime dei vari quartieri. Percorsi in piano, per pedalate adatte a tutte le età, che consentono di apprezzare Roma senza sforzo, ma anche itinerari più impegnativi, perfetti per chi desidera mantenersi in allenamento, stando all'aria aperta. Sono differenti scenari e storie a farsi sollecito per andare ad esplorare l'Urbe in bicicletta.

Il Messaggero, oggi, nelle edicole di Roma città, abbina gratuitamente al quotidiano la Mappa delle piste ciclabili di Roma (Lozzi publishing), promossa da Acea. Realizzata in grande formato e aggiornata allo scorso febbraio con le ciclabili deliberate da Roma Capitale, la mappa indica piste su strada, ben 61, e altre - 27 - nei parchi. Senza trascurare le ciclabili in costruzione e i prossimi cantieri. L'offerta è varia.
GLI ITINERARI
Corre tra arte e natura la ciclabile Giardino Zoologico, che da viale delle Belle Arti arriva a via dell'Uccelliera. Ad affascinare è Villa Borghese. Le suggestioni sono pressoché infinite. Si va dall'immersione nella natura, impreziosita dal Bioparco - ideale per fare una pausa e regalarsi una sorta di gita nella gita - alle visioni d'artista. A edifici e musei, infatti, ora, al Parco dei Daini, si aggiunge la seconda edizione di Back to nature. Arte Contemporanea a Villa Borghese, progetto espositivo che vede installazioni di nomi noti della scena internazionale, dialogare con il Parco. Più impegnativa, ottima per gli sportivi o quantomeno per chi è allenato, la ciclabile di Monte Mario. Si può raggiungere l'Osservatorio Astronomico, in viale del Parco Mellini.

Bonus bici, nuovo contributo in arrivo. Scooter elettrici, nel 2021 altri 20 milioni di incentivi

E si può arrivare al cimitero militare francese, in via dei Casali di Santo Spirito. Entrambi i percorsi regalano punti di vista inusuali sulla città, invitando a fare una pausa, in più di un belvedere, per godersi l'emozione di uno sguardo dall'alto e concedersi qualche momento di relax e riflessione. Dalla natura allo sport, ma anche ad architettura, cinema, antichità.

Monopattini, slalom e curve: a Vallelunga la prima scuola guida per i veicoli elettrici

Le ciclabili a Roma si fanno realmente strumento di conoscenza e narrazione. E mezzi per fare salti indietro nel tempo. Così, ad esempio, la ciclabile Appia Antica-Caffarella, appropriata per tutte le età, dai baby-ciclisti fino agli anziani. L'iter nel verde, consente di rileggere anche il passato, tra testimonianze archeologiche e gli alti pini che costeggiano la regina viarum, monumentale opera che collegava Roma a Brindisi. Decisamente diverse le atmosfere della ciclabile Jonio-Prati Fiscali, che permette di tornare, pedalando, in alcuni dei luoghi usati come set per il film Ladri di biciclette diretto da Vittorio De Sica, nel 1948. Non mancano iter all'insegna dell'architettura, come la ciclabile Ponte Milvio-Villa Glori, che va da viale Tiziano a via Argentina. E si addentra nel Villaggio Olimpico, che, realizzato per le Olimpiadi del 1960, porta le firme di Vittorio Cafiero, Adalberto Libera, Amedeo Luccichenti, Vincenzo Monaco e Luigi Moretti. Nel percorso, anche l'Auditorium Parco della Musica, progettato da Renzo Piano. Più itinerari in bici per andare alla scoperta - o riscoperta - della Capitale.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA