ROMA

Picchia e sequestra l'ex, arrestato a Casal Bruciato

Giovedì 27 Giugno 2019
Allarmata dall'urlo di una donna che gridava «Mi ammazza, aiuto», una condomina di un palazzo in zona Casal Bruciato ha contattato la polizia. Al momento dell'intervento gli agenti hanno trovato G.A., un 40enne romano, visibilmente agitato e sudato. L'uomo ha negato che fosse accaduto qualcosa nella sua abitazione, ma i poliziotti hanno comunque ispezionato l'appartamento e hanno rinvenuto all'interno del bagno tracce di sangue e capelli sul pavimento. Poi, in una stanza chiusa a chiave, gli agenti hanno scoperto una donna esanime sul letto. Soccorsa dal personale del 118 la vittima è stata portata in ospedale, dove dopo le cure ha raccontato di essere stata picchiata con calci e pugni dall'uomo, che è il suo ex fidanzato, e poi costretta con un coltello a nascondersi in una stanza, al momento in cui la polizia ha suonato alla porta di casa. Il 40enne, che era già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato per lesioni, maltrattamenti e sequestro di persona. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma