Alla pesciolina Dory il compito di accogliere la plastica della spiaggia di Focene

Lunedì 8 Luglio 2019 di Umberto Serenelli
La pesciolina Dory sulla spiaggia di Focene
 Alla “panciona” di Dory affidato il compito di fare indigestione di plastica. Dory è una “pesciolina” alta 2 metri al quale affidato il compito di ricevere, attraverso la sua grande bocca, il materiale plastico raccolto al chiosco Cabiria di Focene e tra la macchia mediterranea della Riserva del Litorale. Il compito di inaugurare la scultura, realizzata dall’italo-cileno Miguel Angel Giglio Bravo con materiale di risulta e riciclo, è stato affidato all’assessore del comune di Fiumicino, Anna Maria Anselmi. «L’obiettivo di questo progetto – commenta Leila Falzone del Cabiria Slow Beach – è cercare di fare la differenza, contribuendo a rendere la sostenibilità una consuetudine. Per questo motivo abbiamo adottato l’iniziativa con la speranza che abbia successo e venga poi recepita anche dalle altre strutture balneari presenti lungo la costa di Focene».
 
 




All’evento hanno partecipato i turisti presenti in spiaggia e tra i ragazzi è scattata la corsa al recupero delle bottiglie di plastica e ottenuto un braccialetto-gadget. Presenti anche privati cittadini del mondo dell'associazionismo con in testa il Comitato Spontaneo Fare Focene che, in stretta collaborazione con il Cabiria Slow Beach, sta promuovendo percorsi guidati alla riserva naturistica avvalendosi della collaborazione scientifica di esperti del territorio e del sistema dunale di Focene. Ai responsabili dell’ultimo chiosco di Focene, prima della spiaggia dei naturisti, il compito di provvedere periodicamente al recupero dei materiali presente nella pancia di Dory e al relativo smaltimento differenziato. Ultimo aggiornamento: 11:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma