ROMA

Roma, con un coltello in mano semina il panico in un campeggio: bloccato

Sabato 25 Gennaio 2020
Armato di coltello un giovane di vent’anni ha seminato il panico in un camping di Ostia prima di essere fermato dai carabinieri. È successo questa notte ad Ostia, in via di Malafede, dove i militari sono intervenuti dopo la segnalazione di una violenta aggressione. Giunti sul posto i militari hanno accertato che poco prima un uomo, armato di coltello in evidente stato di alterazione psicofisica, aveva aggredito senza motivo due addetti alla vigilanza del campeggio, causandogli numerose ferite agli arti ed al volto. Dopo una breve ricerca tra i bungalow, dove nel frattempo era stato seminato il terrore tra gli occupanti, l’esagitato è stato individuato e fermato. L’uomo, un 20enne già gravato da precedenti, è stato trasportato presso l’ospedale Giovan Battista Grassi di Ostia, dove è stato ricoverato presso il reparto di psichiatria.   © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma