Ostia Antica, archeologi per un giorno: il parco lancia il progetto under 11

Giovedì 10 Settembre 2020 di Laura Larcan

Archeologi per un giorno, e magari anche "archeozoologi". A tu per tu con reperti millenari e ossa di animali secolari per calarsi nei panni di un professionista del mondo antico. La cornice suggestiva è quella del parco archeologico di Ostia Antica, l'esperienza speciale è quella offerta dai nuovi laboratori gratuiti in programma domenica 13 settembre (quasi un prologo al ritorno a scuola) a famiglie e bambini tra i 6 e gli 11 anni (per iscriversi è essenziale che i genitori inviino al più presto una mail di prenotazione all'indirizzo pa-oant.laboratorididattici@beniculturali.it, i piccoli, com'è noto, entrano gratis al parco). Vediamo nel dettaglio.
 

 

I bambini più intrepidi (attenzione i posti sono limitati), possono aiutare l'antropologa Valentina Caleca a riconoscere le ossa degli animali vissuti tanto tempo fa a Ostia. Ogni bambino maneggerà ossa vere, imparando ad osservarle e a rigirarle per scoprire il punto di connessione con il resto dello scheletro. Bovidi ed equini, il gatto e l'istrice sono alcuni dei mammiferi nei quali si imbattono spesso gli archeologi: e per questo sono i protagonisti del laboratorio Archeozoologi per un giorno. «I bambini, divertendosi, imparano a scoprire cosa ci raccontano i resti degli animali e apprendono le tecniche di osservazione e di analisi», spiegano dalla direzione del parco. In quasi due ore di spasso completano una ricerca, aiutati da Valentina Caleca e dal suo meraviglioso atlante osteologico, uno scrigno di carta con le figure di tutti gli animali conosciuti. Ai fortunati partecipanti sarà regalata una dispensa con i nomi degli animali e delle loro ossa.

Roma, le 10 cose imperdibili da fare ad agosto: dalla maratona Raffaello al Sogno di Shakespeare

Giornata europea della cultura ebraica, gli appuntamenti romani tra biciclettata, visite in giudaico-romanesco, show con Enrico Montesano

In alternativa, l'archeologa Claudia Parente insegnerà a realizzare un foglio di carta pulito partendo da carta di giornale e altra carta già finita nel cestino (come i volantini pubblicitari che troviamo nella cassetta postale). I bambini potranno impadronirsi di una tecnica nata in Cina e perfezionata già nel medioevo dai mastri cartai di Fabriano. Carta, cartina, cartaccia! è il laboratorio che spiega ai bambini come e dove è nata la carta e quando è arrivata in Italia. Basta trasformare la polpa di cartaccia in fogli asciutti e puliti, e rilegarli per lasciare Ostia antica con un blocchetto per appunti fresco di pressa.

I laboratori si svolgono all'aperto nella splendida cornice del Parco archeologico di Ostia antica, all'ombra degli alberi con vista sul teatro e sull'area archeologica, nel pieno rispetto della normativa nazionale per il contenimento del contagio da Covid-19. I bambini e i loro accompagnatori dovranno igienizzare le mani e indossare la mascherina durante i laboratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA