Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Donna prende in ostaggio pazienti in ospedale e picchia dottoressa e agenti a Roma: «Vi infetto col mio sangue»

Donna prende in ostaggio pazienti in ospedale e picchia dottoressa e agenti a Roma: «Vi infetto col mio sangue»
di Marco De Risi
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 27 Marzo 2019, 12:24

Panico e paura nel poliambulatorio del Nuovo Regina Margherita. Una dottoressa è stata malmenata e anche agenti della polizia sono stati picchiati. Il parapiglia è accaduto martedì pomeriggio, quando nella struttura sanitaria si presentano un uomo ed una donna sulla trentina, che molto probabilmente sono tossicodipendenti. Infatti la donna, che ha in mano una stampella va incontro a una dottoressa e da lei pretende dei farmaci che necessitano di prescrizione medica.

Al rifiuto della dottoressa, lei viene picchiata con la stampella della donna. I due prendono in ostaggio i presenti nell’ambulatorio. La donna grida: ”Se non mi date i farmaci, mi ferisco e vi sputo il mio sangue che è infetto”. Minuti di panico nella grande stanza. Fin quando interviene un equipaggio della polizia. Gli agenti mettono in atto una strategia collaborativa. Cercano di minimizzare e consigliano i due di arrendersi, di smetterla di minacciare. Ma i poliziotti vengono offesi e la donna cerca di  aggredirli.

Poi minaccia ancora di sputargli addosso il sangue infetto Passa circa una mezzora di trattative, poi i poliziotti intervengono e devono usare le maniere forti. La donna viene presa di peso e ammanettata ma intanto lei da calci e pugni agli agenti. Portati i due al commissariato, la donna viene arrestata per lesioni, oltraggio a pubblico ufficiale, mentre il compagno, che ha avuto una condotta normale, è stato rilasciato. Alla fine i pazienti ed i medici hanno ringraziato l’equipaggio della volante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA