«No all'archiviazione del caso Ilaria Alpi». Sit-in di protesta davanti al Tribunale

Venerdì 20 Settembre 2019
«No all'archiviazione del caso Ilaria Alpi». Sit-in di protesta davanti al Tribunale
«Siamo qui per chiedere verità e giustizia per Ilaria e Miran», dice il presidente di Articolo 21, Paolo Borrometi. La sua voce si unisce a quella delle tante altre associazioni presenti oggi al sit-in di protesta davanti a piazzale Clodio per dire no all'archiviazione dell'inchiesta sull'omicidio della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e dell'operatore tv Miran Hrovatin, uccisi in un agguato il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio. 

È prevista per oggi, infatti, l'udienza davanti al gip per discutere la richiesta di archiviazione della procura di Roma. Al presidio davanti al Tribunale partecipano Fnsi, insieme con l'Usigrai, il Comitato di redazione del Tg3, Articolo 21, Libera, Libera Informazione, Amnesty International Italia, Ordine dei giornalisti del Lazio, i giornalisti della Rete NoBavaglio, per dire #NoiNonArchiviamo.

«Per me è straordinario essere qui dopo 25 anni - ha detto dal sit-in Beppe Giulietti - i genitori di Ilaria non ci sono più ma noi siamo qui con una rete di associazioni per dire no all'archiviazione. Bisogna almeno accertare la catena di omissioni e depistaggi su questa drammatica vicenda». «L'ultima volta qui eravamo con Luciana Alpi, dobbiamo farlo anche per lei», sottolinea Borrometi. Ultimo aggiornamento: 10:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma