Nettuno, il focolaio nella Rsa: morta un'anziana, è la seconda in quattro giorni

Nettuno, il focolaio nella Rsa morta un'anziana, è la seconda in quattro giorni
di Antonella Mosca
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Novembre 2020, 10:30

Secondo decesso in 4 giorni nella RSA della Fondazione S. Giuseppe onlus di Nettuno, dove giovedì scorso la Asl RM6 ha registrato lo sviluppo di un focolaio che coinvolge 24 dei 25 anziani ospiti e 6 operatrici sanitarie. Ieri è scomparsa un’altra anziana che abitava nella RSA, una donna di 81 anni che aveva contratto il Coronavirus come l’altra ospite di 91 anni deceduta venerdì scorso. La casa di riposo ora è sotto stretto isolamento da parte della struttura anti Covid19 che ha attivato tutte le procedure di emergenza. Off limits, non entra nessuno e i pazienti sono monitorati costantemente. Ieri il Comune ha reso noto che la Asl Rm6 aveva rilevato in città altri 14 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 48 ore. Tutti sono in isolamento domiciliare. Gli attualmente positivi a Nettuno sono 239 di cui 12 ospedalizzati, mentre si registrano anche 4 guarigioni. «È un altro giorno triste per l’intera città - dice il sindaco, Alessandro Coppola - È venuta a mancare un’altra ospite della Fondazione S. Giuseppe, una signora di 81 anni. Un’altra perdita che ci addolora tutti. Questo maledetto virus continua a portarsi via nostri concittadini, pezzi di storia della città e colonne della nostra comunità. Porgo le mie più sentite condoglianza alla famiglia a cui sono vicino con il cuore e il pensiero». La signora è la sedicesima vittima a Nettuno, dall’inizio della pandemia. Sempre ieri l’Associazione Nazionale Carabinieri ha voluto ricordare il presidente della Banda musicale cittadina “Angelo Castellani”, Luciano Pigliucci, deceduto ad aprile per Covid19 all’ospedale Umberto I di Roma, iscritto alla sezione ANC di Nettuno. Presenti la moglie, familiari, soci ANC, il comandante della locale Compagnia capitano Giulio Pisani, il generale Pasquale Muggeo, ispettore ANC Lazio. 

Il sindaco Coppola rivolge ancora un appello alla cittadinanza sul rispetto delle norme anti Covid19. «Dobbiamo impegnarci tutti - dice - affinché questa pandemia termini il prima possibile, osservando le normative sanitarie di riferimento. Indossiamo sempre la mascherina, manteniamo la distanza di sicurezza e usciamo di casa solo se necessario. La nostra prudenza è la sicurezza di tutti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA