CORONAVIRUS

Roma, «Non sono un cliente, sono l'idraulico». Multato barbiere mentre taglia i capelli nel negozio

Sabato 11 Aprile 2020
Roma, «Non sono un cliente, sono l'idraulico». Multato barbiere mentre taglia i capelli nel negozio

«Non sono un cliente, sono un idraulico». Ma i carabinieri non hanno creduto a quel giovane sorpreso nel negozio da parrucchiere mentre il coiffeur gli rasava i capelli. Per cliente e barbiere sono scattate le multe. Non ha resistito, le richieste dei clienti c'erano e allora ha riaperto il negozio e ha tagliato i capelli. E' la storia di un barbiere di Tor Bella Monaca, che è stato sorpreso ieri mentre assestava sforbiciate e rasature ai capelli di un giovane romeno. Per lui è scattata la denuncia.

Ieri pomeriggio, nel corso di un servizio mirato al controllo delle attività commerciali, i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca hanno sorpreso un barbiere intento a tagliare i capelli ad un cliente, in violazione alle disposizioni per contenimento epidemia Covid-19. Passando su via Tifeo, i militari hanno notato la serranda del negozio non completamente abbassata e sono intervenuti per una verifica. Entrati nell'attività hanno notato il titolare, 41enne del Marocco, che stava rasando i capelli ad un 39enne romeno.

Il cliente, alla vista dei militari, si è immediatamente alzato dalla poltrona e ha, goffamente, simulato di essere un idraulico che stava riparando un tubo dell'acqua sotto il lavandino, sperando di evitare il controllo e la sanzione. I carabinieri, però, li hanno identificati contestando a entrambi la sanzione amministrativa per la violazione alle misure urgenti per fronteggiare l'emergenza da Covid-19, e intimando al titolare di sospendere immediatamente l'attività, segnalando quanto accaduto all'ufficio territoriale del governo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA