Roma, «Sono stata minacciata con una pistola» ma era tutto inventato. Donna denunciata per procurato allarme

Sabato 18 Luglio 2020
Roma, «Sono stata minacciata con una pistola» ma era tutto inventato. Donna denunciata per procurato allarme

Ha chiamato il 112 dicendo di essere stata minacciata con una pistola dal benzinaio dove si era fermata. Ma si era inventata tutto. Una donna è stata denunciata per procurato allarme e allontanata dal comune Roma, con divieto di ritorno per 1 anno come da foglio di via obbligatorio del Questore di Roma. La donna si era fermata in un distributore di benzina a Piazzale Clodio, chiedendo un intervento immediato sull'autovettura.

LEGGI ANCHE Roma, dodici rapine in due mesi: svaligiati supermercati e farmacie tra Axa e Infernetto. Tre arresti

La donna, tuttavia, dopo che il benzinaio le ha risolto il problema aggiungendole del liquido refrigerante chiedendole in cambio un compenso di 10 euro, ha iniziato ad inveirgli e urlargli contro. Non solo, allontanatasi, ha poi chiamato il il numero di emergenza richiedendo l'intervento della polizia e denunciando di essere stata minacciata dall'uomo con una pistola. Sul posto gli agenti del commissariato Prati che hanno accertato l'accaduto. Dai controlli è poi emerso che la donna aveva numerosi precedenti di polizia per lesioni, minacce, atti persecutori e truffa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA