ROMA

Roma, caos pagamenti per la mensa scolastica: informazioni sbagliate sul sito istituzionale

Martedì 10 Settembre 2019
Pasticcio Capitale sul pagamento online delle mense scolastiche. Da una parte il comune obbliga i cittadini a pagre la refezione scolastica per via telematica attraverso PagoPa, dall'altro, attraverso il proprio sito istituzionale, suggerisce di attendere l'arrivo a casa di un bollettino postale che non arriverà mai. Da quest'anno, infatti, il bollettino poteva essere saldato dalle famiglie solamente attraverso il portale online, dove già vengono pagati gran parte dei servizi scolastici.

A deciderlo una delibera dell'Assemblea capitolina, la 123, approvata dalla maggioranza M5S lo scorso novembre dopo i disservizi che si erano verificati gli anni precedenti quando, per errore della società che si occupava del servizio, spesso i bollettini non arrivavano alle famiglie o venivano inviati con notevole ritardo. Pagamento solo online dunque e nessun rischio di vedere i moduli di pagamento sparire nel traffico postale. Peccato però che nell'apposita sezione del sito di Roma si parli ancora dei bollettini. Nella lista dei metodi di pagamento del servizio di refezione scolastica campeggiano al primo posto con tanto di specifica «recapitati direttamente all'utente all'indirizzo di residenza».

Insomma, se  «Questa è sciatteria signori, non ci sono giustificazioni», ha sbottato Marco Terranova, presidente della Commissione capitolina Bilancio convocata questa mattina in seduta congiunta con la commissione Scuola per interrogare ufficio e assessorato sul tema.

«Purtroppo l'assemblea stila gli indirizzi, ma dovrebbero essere gli uffici e gli assessorati a tradurre le delibere in fatti», si sfoga Terranova che durante la commissione si lancia anche in un paragone commerciale: «Sky - spiega - ha acquistato da Dazn la possibilità di trasmette sui suoi canali la partita della serie A di cui quest'ultima detiene i diritti, da mesi informa i suoi clienti di questa cosa per evitare che si abbonino a un servizio già compreso nel pacchetto di Sky. Possibile che noi come amministrazione non possiamo avere la stessa capacità di comunicazione con gli utenti dei servizi comunali? ».

«Su atti come questo, che incidono praticamente sulla vita delle persone - si lamenta anche la consigliera M5s Valentina Vivarelli - troppo spesso viene trascurato l'aspetto della comunicazione interna ed esterna». Critiche condivise, quelle degli esponenti di maggioranza, condivise anche dai consiglieri di opposizioni che però si domandano a chi imputare l'errore. «Sembra un romanzo di Agatha Christie è successa una cosa grave, ma chi è il colpevole?», si chiede il vicepresidente dell'Assemblea capitolina, il consigliere di Fratelli d'Italia Francesco Figliomeni. Dallo staff dell'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti durante la commissione hanno comunque spiegato che su PagoPa tutto è pronto per il pagamento del bollettino per via telematica. Dal 20 ottobre sul portale si potranno pagare anche gli arretrati di tutti i servizi scolastici. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma