ROMA

Mondo di mezzo, revocato il regime 41bis a Massimo Carminati: stop carcere duro

Sabato 26 Ottobre 2019
3
Mondo di mezzo, revocato il regime 41bis a Massimo Carminati: stop carcere duro

Mondo di mezzo, revocato il regime 41bis a Massimo Carminati. Col parere positivo della Dda di Roma e della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo, è stato revocato il 41 bis, il cosiddetto «carcere duro», a Massimo Carminati. È quanto si apprende in ambienti del ministero della Giustizia. La decisione è una probabile conseguenza della pronuncia della Corte di Cassazione che ha fatto cadere per l'ex Nar l'accusa di associazione mafiosa nel processo sul Mondo di mezzo. Mentre Salvatore Buzzi è pronto a chiedere la
scarcerazione.

Mondo di mezzo, lo sfogo di Salvatore Buzzi: «Era un'altra tangentopoli, non hanno voluto indagare»

Marino: «Mafia Capitale? Fu un danno. Il Pd la utilizzò contro di me»
 

Il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede ha firmato il decreto di revoca del regime del 41 bis per l'ex Nar Carminati, uno degli imputati nel processo sul Mondo di mezzo, a seguito della sentenza della Cassazione che ha fatto cadere l'aggravante di associazione mafiosa.

«Non è da escludere che Massimo Carminati abbia già scontato tutto». È una ipotesi quella rappresentata dal suo legale, Cesare Placanica. Ovviamente saranno i giudici d'Appello a stabilire quanto, effettivamente, il Nero dovrà ancora scontare. Di fatto per 14 imputati: Carminati, Buzzi, Riccardo Brugia, Claudio Caldarelli, Matteo Calvio, Paolo Di Ninno, Alessandra Garrone, Luca Gramazio, Carlo Maria Guarany, Roberto Lacopo, Carlo Pucci, Fabrizio Franco Testa, Franco Panzironi (quest'ultimo in riferimento al concorso esterno) Agostino Gaglianone (per lui cade anche l'associazione semplice) - la Cassazione ha annullato la condanna dello scorso anno della Corte di Appello di Roma per associazione mafiosa. Per questa ragione, si legge nel dispositivo della suprema Corte, un'altra sezione della corte di Appello dovrà riqualificare le pene «per i reati associativi come riqualificati».

Massimo Carminati: in Appello 14 anni e mezzo, adesso che èvenuta meno l’aggravante mafiosa Carminati potrebbe avere una sensibile diminuzione.

Salvatore Buzzi Anche per Buzzi viene meno il 416 bis, erastato condannato a 18 anni e 4 mesi. Anche per lui è possibile una riduzione.

Riccardo Brugia
Brugia, era stato condannato a 11 anni e 4mesi. Anche a lui i giudici adesso contestano la sola associazione a delinquere “semplice”.

Luca Gramazio Ex capogruppo Pdl alla Regione Lazio 8 anni e 8 mesi in Appello, nemmeno lui è un mafioso.

Mirko Coratti Per l’ex presidente dell’assembleacapitolina è stata confermata la sentenzad’Appello, 4 anni e 6 mesi per corruzione

Luca Odevaine
L’ex capo della polizia provinciale hapatteggiato a 5 anni e due mesi per accuse diverse

Franco Panzironi All’ex ad dell’Ama era stata inflitta una pena di 8 anni e 4 mesi in secondo grado, che adesso dovrà essere rideterminata

Daniele Ozzimo L’ex assessore della giunta Marino aveva optato per l’abbreviato, 2 anni e 2 mesi per corruzione. Per lui la condanna è definitiva.

Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani