Maltratta e abbandona la moglie disabile, il marito attore a processo dopo le nozze simbolo

Maltratta e abbandona la moglie disabile marito a processo dopo le nozze simbolo
di Francesca De Martino
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Settembre 2021, 07:14 - Ultimo aggiornamento: 14:09

Quel matrimonio era finito sui rotocalchi e in Tv come un simbolo: Mary Calvi, disabile, aveva sposato l'attore Simone Terranova. Le sue difficoltà fisiche non erano state un ostacolo: il sogno si era avverato. E invece, qualche anno dopo, lei si è vista costretta a denunciarlo. Ora l'uomo è imputato, per maltrattamenti, aggravati dalle le condizioni fisiche dell'ex moglie, e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Ieri, la donna, assistita dall'avvocato Marco Cipolloni, è stata sentita a piazzale Clodio dal giudice Giulia Arcieri.

Disabile maltrattata dall'attore, le accuse

 

«È andato via di casa da un giorno all'altro - ha detto - mi ha abbandonata, senza preoccuparsi , sapeva bene che da sola non riesco a fare quasi nulla, sono rimasta due giorni immobile, poi è arrivata un'amica ad aiutarmi. Una settimana dopo ho scoperto che aveva una relazione».
LA VICENDA
Maria Rosaria Calvi, quarantenne, giornalista nota nel mondo del cinema e dello spettacolo, è affetta da osteogenesi imperfetta e costretta a camminare con una bicicletta medica. Nel 2014 aveva sposato Terranova, attore e amministratore della società Mama. Tra i due coniugi è in corso una separazione giudiziale con addebito al marito. I fatti contestati sono accaduti tra gennaio e marzo 2018. Terranova, apparso in alcune fiction come “Squadra anti mafia 4”, a gennaio lascia l'appartamento in cui abitava con la moglie.

«Aiuto, mio marito mi uccide», arrestato 36enne

La donna che non è autonoma, rimane da sola. Per il pm, Terranova avrebbe avuto «una condotta contraria all'ordine e alla morale della famiglia». Pochi giorni dopo l'allontanamento, la Calvi viene scopre che il marito ha una relazione con un'allieva dei corsi di recitazione tenuti dalla Mama. «Lo sapevano quasi tutti tranne me», ha commentato ancora provata. Ma l'uomo è accusato anche di maltrattamenti: «Mi ha umiliata davanti a un socio in due occasioni, negli uffici della Mama dove anche io lavoravo: ha tirato calci alle ruote anteriori della bici che mi permette di vivere».
 

Ostia, rimproverano uno straniero che urina sulla loro auto: pensionati aggrediti con pugni e morsi

© RIPRODUZIONE RISERVATA