Raffaele Marra, l'ex braccio destro di Virginia Raggi condannato a un anno e 4 mesi per abuso d'ufficio

Giovedì 26 Settembre 2019 di Michela Allegri e Giuseppe Scarpa

Raffaele Marra, l’ex capo del personale in Campidoglio, accusato di abuso d’ufficio in relazione alla nomina del fratello Renato a capo della direzione Turismo del comune di Roma, è stato condannato 1 anno e 4 mesi di reclusione dai giudici dell'ottava sezione. Si tratta della stessa vicenda che aveva fatto finire a processo la sindaca Virginia Raggi, poi assolta dall’accusa di falso l’11 novembre scorso. Per Marra - già condannato per corruzione a 3 anni e mezzo per avere ottenuto denaro dell’imprenditore Sergio Scarpellini e avere in cambio “messo a disposizione” la sua funzione pubblica - l’11 giugno scorso il pm Francesco Dall’Olio aveva sollecitato una condanna a due anni di reclusione.

Roma, nomine in Campidoglio: la Procura chiede 2 anni di reclusione per Raffaele Marra
Roma, caso Marra, ricorso della Procura: «Raggi mentì per non dimettersi»
Marra, il Rasputin in trincea: «Io, in una guerra tra grillini»
 

Ultimo aggiornamento: 19:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma