ROMA

Roma, esplosione a Marino: morta la donna ferita nel crollo

Martedì 12 Maggio 2020

È morta nei giorni scorsi all’ospedale Sant’Eugenio la donna di 57 anni di origini romene coinvolta nell’esplosione che si è verificata il 4 maggio scorso in una palazzina in Carissimi, in pieno centro storico a Marino. La donna, che era rimasta gravemente ferita, è morta l’8 maggio. Sul posto la sera dell’esplosione sono intervenuti vigili del fuoco e carabinieri. Erano rimaste ferite 3 persone tra cui una giovane mamma con la figlioletta di 4 anni.

Marino, crolla una palazzina per una fuga di gas: una bambina tra i feriti
 

A causare lo scoppio, una fuoriuscita di gas da una bombola nell’appartamento al piano terra dove viveva la 57enne. I vigili del fuoco insieme al sindaco di Marino, Carlo Colizza, si stanno organizzando per recuperare i pochi beni rimasti nelle case degli sfollati. Il recupero degli oggetti personali delle persone che dal 4 maggio sera dormono in albergo avverrà in condizioni di sicurezza e senza gli inquilini al seguito. Sono circa una decina le persone rimaste fuori casa dopo l’esplosione: hanno visto i loro appartamenti distrutti come testimoniano i cumuli di calcinacci ancora a terra in una strada del centro marinese.

Ultimo aggiornamento: 11:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani