Roma, la Questura vieta il sit-in dei Sovranisti: rischio folla. Tra i partecipanti anche il leader di Forza Nuova

Roma, la Questura vieta il sit-in dei Sovranisti: rischio folla. Tra i partecipanti anche il leader di Forza Nuova
4 Minuti di Lettura

Vietata la manifestazione a Roma dei movimenti identitari sovranisti in programma per oggi pomeriggio alla Bocca della Verità. Troppi i messaggi sui social che facevano intendere la voltontà dei manifestanti di presentarsi in piazza in un numero assolutamente superiore a quello preavvisato alla Questura. Secondo quanto si è appreso da fonti di polizia, inoltre al sit-in, avrebbe manifestato l'intenzione di partecipare anche Giuliano Castellino, leader romano di Forza Nuova, attualmente sottoposto a sorveglianza speciale. I promotori del sit-in hanno indetto nel pomeriggio una conferenza stampa contro la decisione della Questura

Virginia Raggi - Non si tira indietro dal commentare il fatto la sindaca Virginia Raggi. «I fascisti a Roma non sfilano. È inaccettabile la manifestazione di Area prevista per oggi pomeriggio a Roma a piazza Bocca della Verità». Lo scrive in un post su Facebook. « Roma è orgogliosamente antifascista e questo da sindaca della Capitale degli italiani e da cittadina non posso accettarlo. La manifestazione è quella del Movimento Area coordinamento dei movimenti identitari sovranisti. Con la scusa di sensibilizzare sulle problematiche del lavoro e disoccupazione stanno scendendo in piazza contro l'antifascismo e i valori della democrazia su cui si basa la nostra città e il nostro Paese. Basta leggere su internet alcuni passaggi che hanno pubblicato sulla rivista online litaliamensile.it. Questa gente parla di lottare contro il sistema antifascista vero virus mortale che avvelena e divide l'Italia e gli italianì. Parole inaccettabili. Per questo condanno fermamente questo tipo di manifestazione. Roma è e resterà sempre antifascista - conclude - e continueremo a lottare per questo». 

I fascisti a Roma non sfilano. E' inaccettabile la manifestazione di Area prevista per oggi pomeriggio a Roma a piazza...

Pubblicato da Virginia Raggi su Sabato 8 maggio 2021

Sal Lorenza lancia l'appello - Ad essere preoccupati sono anche gli abitanti del quartiere San Lorenzo. «Appello al Prefetto di Roma per fermare una forza anticostituzionale e pericolosa». Una richiesta al Prefetto di Roma affinché sia vietata a Forza Nuova l’apertura di «un avamposto di socialità e di identità» nel quartiere di San Lorenzo e non sia autorizzata la manifestazione di oggi alla Bocca della Verità. La lettera è stata scritta dalla Presidente del Municipio Roma II Francesca Del Bello e dal Presidente dell’Anpi Provinciale di Roma Fabrizio De Sanctis, preoccupati della possibilità della «presenza stabile» a San Lorenzo «di una organizzazione che propaganda messaggi e idee richiamando il regime fascista, spesso con metodi squadristi e aggressivi nei confronti della comunità democratica, degli organi di stampa e dei migranti. Penso che non possa essere tollerata nel territorio di San Lorenzo, e in qualsiasi altro luogo del nostro Paese, la presenza di una forza estremista e anticostituzionale che continua da anni a perpetrare il reato di apologia del fascismo», dichiara Del Bello aggiungendo che un presidio di Forza Nuova potrebbe essere «pericoloso per le cittadine e i cittadini, per gli stranieri residenti e per tutti coloro che vivono e lavorano nel quartiere».

«Le Istituzioni devono dare un segnale deciso per fermare il razzismo, l’antisemitismo, l’omofobia, la violenza squadrista”, aggiunge De Sanctis per “sradicare il seme dell’ingiustizia sociale e per affermare il pieno rispetto della Costituzione. Ecco perché – ribadisce il presidente Anpi Roma – riteniamo che le manifestazioni di matrice fascista vadano immediatamente fermate».

Sabato 8 Maggio 2021, 12:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA