Bomba d'acqua su Roma: crolli, voragini e strade allagate. Disagi in tutta la Capitale

Chiusa via Aurelia Antica per un muro pericolante

Bomba d'acqua su Roma: crolli, voragini e strade allagate. Disagi in tutta la Capitale
di Laura Bogliolo
4 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 08:40 - Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 12:42

«Se fosse caduto dopo le 16 quando escono i bimbi sarebbe stata una strage, quell'albero è precipitato proprio davanti alla scuola, per fortuna in quel momento i bambini erano ancora in classe». È la denuncia di una delle mamme degli alunni dell'Istituto comprensivo Giuseppe Bagnera, plesso Vincenzo Cuoco, di via Pietro Blaserna. L'enorme albero è caduto giù come fosse una foglia sospinta dal vento durante il temporale di ieri. Anche i trasporti pubblici hanno registrato disagi record con la chiusura delle linee metro B e B1. Tantissime le strade allagate, flagellate da buche, voragini e crateri.

Maltempo, buche e crolli a Roma

 

L'ALLARME
L'albero crollato sul marciapiede in via Pietro Blaserna ha gettato nel panico i residenti e le famiglie degli alunni. Siamo poco distanti da viale Marconi, nell'XI Municipio, dove da tempo i romani chiedono un controllo delle alberature, quel verde di Roma per troppo tempo abbandonato.

Maltempo a Roma, grandine e bombe d'acqua dalla Cassia all'Appia: caos traffico e alberi caduti. Metro B1 interrotta

«Chiederò subito - denuncia Marco Palma, vice presidente della commissione ambiente dell'XI Distretto - di convocare con urgenza il Servizio giardini in commissione perché la sicurezza dei cittadini, e in questo caso dei bambini, è stata messa in serio pericolo: l'albero è caduto proprio sul marciapiede e a pochi passi dall'ingresso della scuola elementare Vincenzo Cuoco di via Blaserna e solo per una fatalità non ha colpito nessuno». Palma raccoglie le richieste dei residenti che chiedono al più presto un report sulle condizioni delle alberature davanti ai plessi scolastici e potature anche in via Cruto, dove c'è la scuola Renato Guttuso.
DISAGI RECORD
Ma non è stato solo il quartiere Marconi a essere colpito dalla pioggia che ha provocato enormi disagi alla viabilità e un centinaio di interventi degli Agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. In molte parti della città l'asfalto si è sgretolato e si sono formati enormi crateri stracolmi di acqua. Caos, poi, su via Appia Pignatelli per tronchi precipitati sulla strada che hanno costretto gli agenti a chiudere un'arteria così fondamentale per il traffico. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per le necessarie operazioni di rimozione dei rami e di messa in sicurezza della strada. Ripercussioni ci sono state anche su via Ardeatina che è stata chiusa in direzione Centro da via Erode Attico. Anche a Roma Nord il problema degli alberi ha funestato la giornata. Via dei due Ponti è stata transennata all'altezza di via Oriolo Romano dopo che un tronco è precipitato sulla strada. Rami caduti e acqua alta anche in via della Magliana, all'altezza del civico 1066, e in via dell'Accademia Ambrosiana all'altezza di via di Grotta Perfetta.

Neve alle porte di Roma e scuole chiuse in Sardegna. Valanga ad Aosta: un ferito grave


I TRASPORTI
Tanti, poi, gli allagamenti che hanno colpito strade come via di Acqua Bullicante a Torpignattara, piazza Epiro all'Appio Latino, via Portuense, ma anche la zona di viale Jonio. Caos poi su via Aurelia Antica: la strada è stata chiusa all'altezza di via delle Fornaci per accertamenti tecnici su un muro perimetrale che rischiava di crollare.
Il traffico in ogni quadrante della città ha risentito degli allagamenti e dell'asfalto martoriato e sin dalla mattina si sono registrati rallentamenti record in Centro, ad esempio, sul lungotevere e vicino a piazzale Flaminio, in periferia a Torrenova tra via Baselice e via dell'Acqua Vergine, al Prenestino, sulla Pontina, a Torrevecchia, sulla Trionfale e lungo via Pineta Sacchetti. Giornata nera anche per il trasporto pubblico: le linee B e B1 si sono fermate per un guasto tecnico riconducibile a un'interruzione di corrente. La tratta Laurentina-Rebibbia ha ripreso il servizio, ma si sono registrati rallentamenti record tanto da creare assembramenti sulla banchina della stazione Termini. Per le fermate tra Jonio e piazza Bologna invece è stato attivato un servizio di bus sostitutivi che partiva dalla stazione Tiburtina. Ancora guai, poi, per il tram 8 che si è fermato per un inconveniente tecnico in via Induno.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA