ROMA

Mafia, minacce ed estorsioni: bliz contro il clan Fragalà a Roma e Catania. Sventato sequestro di persona

Martedì 4 Giugno 2019
Mafia, minacce ed estorsioni: bliz contro il clan Fragalà a Roma e Catania. Sventato sequestro di persona

Arresti e perquisizioni sono scattati nei confronti di numerosi soggetti tra le province di Roma e Catania contro presunti appartenenti al clan Fragalà, ritenuti responsabili di intimidazioni a commercianti e imprenditori, estorsioni, minacce e attentati nell'area a sud della Capitale tra Ardea, Pomezia e Torvajanica. Dalle indagini dei carabinieri del Ros, nel corso delle quali è stato sventato un sequestro di persona con la liberazione dell'ostaggio e l'arresto di 8 sequestratori, è inoltre emerso che i presunti appartenenti al clan gestivano il traffico di cocaina, marijuana e hashish dalla Colombia e dalla Spagna grazie ad alleanze con gruppi campani e siciliani.

Il Viminale evita la polemica: «Avanti con gli sgomberi». Ma la linea dura non decolla

Clan Casamonica-Spada: per la Cassazione sono «un'associazione mafiosa»
 

Nel corso delle indagini i carabinieri hanno sequestrato anche un documento manoscritto di affiliazione mafiosa. I dettagli dell'operazione saranno resi noti in una conferenza stampa alle 11 al comando provincia dei Carabinieri di Roma alla quale parteciperanno il procuratore facente funzioni Michele Prestipino e il Comandante del Ros Pasquale Angelosanto.

Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA