Lazio zona rossa, D'Amato: «Astrazeneca? Migliaia di disdette e bugiardino aggiornato. Rt in calo a 1.09»

Covid Lazio, l'assessore D'Amato: «La stima dell'Rt è in calo a 1.09». Riaperture più vicine. Vaia: «Interveniamo su sport e scuola»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Marzo 2021, 09:37 - Ultimo aggiornamento: 14:10

Covid e contagi, il miglioramento che tutti volevano. «La stima dell'Rt, come ci aspettavamo secondo i dati, è in calo a 1.09». Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato a margine dell'inaugurazione di 18 nuovi posti letto in terapia intervista al Policlinico Umberto I di Roma. Si può quindi iniziare a ipotizzare una riapertura per il 29 marzo, nella settimana di Pasqua. «Siamo in una fase di ascesa - ha detto l'assessore -. Nel Lazio ancora non abbiamo una situazione critica per quanto riguarda i tassi di occupazione dei posti letto delle terapie intensive però i numeri sono in lieve aumento. Pensiamo che questo proseguirà nei prossimi giorni, anche se vediamo un leggero calo dell'ultima rilevazione dell'Rt rispetto alla settimana scorsa». E l'assessore oggi ha ribadito: «Oggi pomeriggio riprenderemo le vaccinazioni in tutti i centri del Lazio, 35. Dobbiamo correre: ci sarà un prolungamento di orario e recupereremo in una settimana le somministrazioni. Saranno chiamate automaticamente le persone» da vaccinare.

 

 «Abbiamo avuto qualche migliaio di disdette del vaccino AstraZeneca su una mole di 200mila prenotazioni. Un'incidenza bassa e speriamo si mantenga così perché è importante vaccinarsi». «L'aggiornamento del bugiardino del vaccino AstraZeneca sarà aggiornato questa mattina, così ci è stato comunicato dal ministro e il fatto di aver fissato alle 15 l'orario per le vaccinazioni è proprio per consentire l'aggiornamento».

Monoclonali anti Covid, si parte con le terapie in 11 ospedali del Lazio

Roma zona rossa, pranzo e cena al ristorante con il passaporto vaccinale: con la “green card” il piano per locali e palestre

Intanto Francesco Vaia, in un post su Facebook, dice: «Nel nostro orizzonte, anche immediato, devono esserci lo sport e la scuola. Bisogna (ripetiamo ancora una volta) intervenire con azioni strutturali che consentano la loro riapertura. A partire dai trasporti. Continuare a tenere chiusi per lungo tempo questi due segmenti vitali è un errore che pagheremo caramente, soprattutto i giovani, sottolinea il direttore sanitario dello Spallanzani. 

Nel nostro orizzonte, anche immediato , devono esserci lo Sport e la Scuola. Bisogna ( ripetiamo ancora una volta )...

Pubblicato da Francesco Vaia su Giovedì 18 marzo 2021

«Stili di vita salutari, socialità, famiglie non sottoposte a stress sono farmaci indispensabili - afferma - che si aggiungono al vaccino ed alle terapie innovative nella lotta alla pandemia».

Covid Roma, mappa contagio quartieri: record di positivi a Primavalle e Don Bosco. Aumenti anche in Centro

Lazio e Lombardia fuori dalla zona rossa presto? Dopo Pasqua nodo scuole (riapertura difficile)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA