Roma, lavoratori del gioco legale bloccano il GRA: 50 identificati dalla Polizia

Roma, proteste dei lavoratori del gioco bloccano il GRA: 50 identificati dalla Polizia
2 Minuti di Lettura

Oggi a Roma si sta svolgendo la manifestazione dei lavoratori del gioco. I partecipanti hanno cercato di bloccare il traffico tra Casilina e Prenestina, la Polizia ha cercato di contenere i manifestanti all’interno dell’area di servizio. La richiesta dei manifestanti, per lo più vicini a Confederazione dei Noleggiatori Italiani, è di avere maggiori tutele durante la pandemia. I rappresentanti della manifestazione hanno dichiarato di non voler creare problemi e di essere ascoltati: «Non ce ne andremo di qua fin quando non incontreremo qualcuno» hanno rivendicato. Il traffico è rimasto bloccato tra le uscite dell'Appia e della Casilina.

Prima della manifestazione di oggi si è espresso Pasquale Chiacchio, di "Giocare Legale" in rappresentanza delle associazioni A.G.S.I, che ha chiesto riaperture sostenibili e la possibilità di far riapartire un settore fermo da 6 mesi: «Nel pieno rispetto della condizione epidemiologica, riteniamo che sia giunto il momento di riaperture sostenibili e in sicurezza. Non possiamo più vivere basando il nostro futuro sul forse, vediamo, aspettiamo. Abbiamo bisogno di un quadro di insieme che ci offra una certezza per il domani». 

Torino, aperitivi dei negazionisti dentro alla torteria di Chivasso: sequestrato il locale

Nel corso delle proteste la polizia è dovuta intervenire: attualmente è in corso l'identificazione di 50 persone provenienti dalla Campania fermate dalla polizia in un'area di servizio del Grande raccordo anulare di Roma. Il gruppo era intenzionato a manifestare a Roma contro le norme anti-Covid. Due auto, fermate lungo la corsia di emergenza vicino l'area di servizio, sono state rimosse.

Venerdì 7 Maggio 2021, 11:09 - Ultimo aggiornamento: 11:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA