Lavinio, causa incidente e fugge: 19enne rintracciato al Pronto soccorso

Lavinio, causa incidente e fugge: 19enne rintracciato al Pronto soccorso
2 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Luglio 2019, 11:50

Diciannove anni, neopatentato e con un tasso alcolemico appena nella norma - ma il Codice della strada vieta a questa categoria di guidatori di accostarsi all’alcol quando si mettono alla guida - questo l’identikit che il Posto mobile della Polizia stradale di Nettuno ha fatto di Z.A., residente a Pomezia, che la scorsa notte non si è fermato all’incrocio tra via di Valle Schioia e la litoranea Ardeatina, a Lavinio, piombando con la sua Fiat 500 grigia contro un’altra 500, di colore rosso, che viaggiava in direzione di Anzio. I tre ragazzi a bordo della seconda auto sono stati trasportati all’Ospedale di Anzio. Z.A e l’amico che era con lui, suo coetaneo e anche lui di Pomezia, si sono dileguati prima dell’arrivo dei soccorsi. Poi sono stati rintracciati dalla Polizia al Pronto soccorso della Sant’Anna di Pomezia. Per il 19enne sono scattate le denunce per guida in stato di ebbrezza e lesioni personali, più il ritiro della patente e il sequestro dell’auto. Un incidente che poteva finire in tragedia, dato che la via Ardeatina è una strada a scorrimento veloce che taglia in due il quartiere ed è costellata di incroci a raso.

La dinamica dell’incidente è ora al vaglio della stradale. Ma è certo che la Fiat 500 di Z.A. provenendo da via di Valle Schioia si è immessa sulla litoranea, senza rispettare lo stop, all’incrocio con via Conchiglia Marina. Praticamente si è gettata sulla sinistra in direzione di Anzio, prendendo in pieno l’altra auto sulla fiancata anteriore sinistra e sbalzandola nella cunetta laterale. A bordo c’erano tre ragazzi tra i 20 e i 25 anni, residenti a Tivoli e Guidonia che, da Torvaianica, si stavano ugualmente dirigendo verso Anzio e che sono rimasti gravemente feriti. Invece i due ragazzi di Pomezia, per l’impatto attutito dal motore, hanno riportato ferite meno gravi e dopo qualche momento di choc sono fuggiti a piedi. I tre giovani feriti, quando sono arrivate stradale e ambulanza del 118, sono stati trasportati al Pronto Soccorso di Anzio dove i medici hanno riscontrato ferite, traumi ed ecchimosi guaribili tra i 20 e i 30 giorni. Immediatamente è scattata la ricerca dei due fuggitivi, che forse hanno chiesto aiuto a qualcuno per rientrare a Pomezia. Una volta nella loro città si sono recati al locale Pronto Soccorso ed è lì che sono stati rintracciati dalla polizia che già aveva identificato il guidatore.
Antonella Mosca
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA