JUNIOR CALLY

Junior Cally, è subito gol nella partitella con il Fiumicino Calcio 1926

Sabato 15 Febbraio 2020 di Umberto Serenelli

Dal palcoscenico dell’Ariston al rettangolo di gioco del Fiumicino Calcio 1926. Il rapper Junior Cally si è presentato, al primo allenamento in famiglia al campo “Garbaglia”, mettendo subito a segno una rete. Tra i tifosi presenti c’è chi ha esclamato che la mezzapunta non ha perso il “vizio” del gol. Dunque il Fiumicino cambia musica con il debutto del cantante Antonio Signore, in arte Junior Cally, e la capolista girone A del campionato di Promozione non farà più ballare la “rumba” alle squadre avversarie, come avvenuto fino a ora, ma passerà al “rap” sotto la guida di un “maestro” esperto. Riflettori dell’impianto sportivo isolano puntati sulla prima seduta del cantautore, con la casacca rossoblù, che ha iniziato in scioltezza palleggiando assieme al bomber Ciro Di Fiandra. Il cantante, reduce dall’esperienza di Sanremo, ha poi rubato la scena con una serie di eleganti tocchi al pallone che lo hanno portato indietro nel tempo. Antonio baby ha iniziato a tirare i primi calci con la società del Focene, località in cui abita.
 
PRIMI CALCI CON IL FOCENE
«Facevo parte della squadra giovanissimi, allenata dal mister Vincenzo Scarascia – dice il rapper, prima di entrare sul tappeto verde – e giocavo come mezzapunta, prediligendo più la fascia che la zona nevralgica del campo. L’anno dopo il tecnico si è trasferito a Fregene ed io, assieme a gli altri compagni, lo abbiamo seguito con molto entusiasmo. Negli anni successivi ho continuato a calzare gli scarpini e realizzato anche qualche gol. Poi sono arrivati gli impegni di lavoro ma la voglia di scendere in campo è forte e non vedo l’ora di esordire con la maglia rosso-blù». L’attaccante ha iniziato la preparazione seguito dall’occhio vigile del tecnico Luigi Di Ruocco che ancora non conosce le caratteristiche del “neo-acquisto”. «L’arrivo di Antonio ha creato un grosso interesse nell’ambiente del Fiumicino Calcio e questa è una cosa positiva – precisa l’allenatore tirrenico -. Ora sarà fondamentale verificare la condizione fisica per poterlo poi schierare in un gruppo affiatato e molto motivato». Il rapper ha a disposizione poco più di una settimana per riuscire a esordire nel match casalingo contro il Tolfa Calcio, in programma domenica 23 alle ore 11, al “Pietro Desideri”.
 

LA SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE
«Ho conosciuto Antonio prima che salisse sul palco di Sanremo – ci confida il presidente del Fiumicino, Simone Munaretto – non sapevo di condividere la passione del rap quando mi ha espresso, a suo tempo, il desiderio di essere tesserato per i nostri colori. Purtroppo ha avuto un incidente e la firma del cartellino è stata rimandata ai giorni scorsi. È un ragazzo generoso che mi auguro trovi presto la condizione fisica e il giusto affiatamento con i compagni». Il presidente Munaretto ora auspica che il giocatore possa congegnare l’attività musicale con quella calcistica e entrare subito in forma per imprimere alla squadra l’accelerazione con cui restare saldamente in testa al raggruppamento e portare i tifosi a gremire le gradinate del “Desideri”. «Ricordo Antonio quando giocavamo da piccoli nel Focene – precisa Flavio De Maio, registra del Fiumicino – era bravo, aveva piedi buoni e soprattutto veloce. Arrivava, infatti, sempre puntuale a raccogliere i miei lunghi lanci. Ora deve recuperare in fretta il ritmo che aveva un tempo e aiutarci a vincere il campionato per approdare nell’Eccellenza. Nella partitella di fine allenamento ha mostrato di avere ancora spiccate doti realizzative siglando un gol cosa di buon auspicio».

Ultimo aggiornamento: 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA