Roma, dà fuoco alla casa dopo continue liti: muore l'anziana madre, arrestata la figlia

Roma, dà fuoco alla casa: muore l'anziana madre
2 Minuti di Lettura
Domenica 24 Febbraio 2019, 11:02 - Ultimo aggiornamento: 13:41

Ha dato fuoco all'appartamento popolare in cui abitava con la madre, che è morta a causa delle fiamme. È accaduto ieri sera a Ostia, in via delle Azzorre. La donna, una 50enne con problemi psichici, è stata rintracciata nella notte dai carabinieri del nucleo radiomobile di Ostia mentre girovagava in stato confusionale sul lungomare ed è stata arrestata. L' accusa è di incendio e morte come conseguenza di altro delitto.
 

 

Sul posto ieri sera sono intervenuti vigili fuoco, polizia e carabinieri. Delle indagini sull'incendio in prima battata se ne è occupata la polizia. Il rogo, scoppio alle 19, ha interessato un palazzo con 12 appartamenti di via delle Azzorre 312,  ed era partito dal secondo piano. Si sono stati attimi di terrore, con intere famiglie con bambini che scappavano di casa. In un primo momento sembrava che tutti gli inquilini fossero in salvo. Dalle fiamme era stato anche portato via un cagnolino. Solo alle 21,30 è stata trovata la donna 79enne carbonizzata, era nella casa al secondo piano. E da quelle pareti devastate dal fuoco sono partire le indagini, passate ai carabinieri. I militari hanno riconosciuto quell'appartamento in cui la vittima viveva con la figlia, con problemi psichici, che a fine gennaio era stata denunciata per reiterate condotte vessatorie nei confronti della madre: continue liti e minacce verso l'anziana donna. Così carabinieri e polizia hanno avviato ricerche per rintracciare la figlia alel 2 di notte mentre vagava in via delle Baleniere. A quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima non era in casa quando è stato appiccato l'incendio e sarebbe rientrata nell'abitazione per recuperare alcuni effetti personali. Appena aperto il portone è stata travolta e uccisa dalle fiamme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA