Roma, perde 3mila euro alle slot in 15 minuti e minaccia il barista: «Ridammi i soldi»

Mercoledì 3 Aprile 2019
3

Malato di gioco, quasi ogni giorno tenta la fortuna e “investe” centinaia di euro in slot machine. Anche ieri mattina l'ha fatto: e in quindici minuti ha perso tremila euro a una delle tante macchinette di un bar a Rocca Cencia. Il ragazzo, 21 anni, disoccupato e con precedenti, è uscito dal locale come una furia, anche perché dopo di lui un altro giocatore ha fatto saltare il banco vincendo 3.400 euro. Per questo il giovane ha deciso di tornare nel bar con i rinforzi: i suoi genitori, perché il titolare avrebbe dovuto rendergli almeno la metà dei soldi giocati. Al rifiuto del barista, padre e figlio, hanno urlato «ti facciamo a pezzi questo bar se non ci rendi i soldi».

«Siamo ricchi!». La moglie spende tutto, ma il Gratta e Vinci era un pesce d'aprile

Anche la madre ha partecipato al raid punitivo e ha schiaffeggiato la barista. Alcune telefonate giunte al 112 hanno consentito ai carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca di intervenire sul posto in breve tempo e, una volta ricostruita la dinamica della vicenda, hanno arrestato il 21enne con le accuse di tentata estorsione e minaccia, e lo hanno trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo. Per lo stesso reato, il padre, 48enne, anche lui senza occupazione e con precedenti, è stato denunciato a piede libero.

Ultimo aggiornamento: 15:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA