A Genzano deserto l'ultimo consiglio comunale, si va verso lo scioglimento

Venerdì 22 Marzo 2019
Deserto l’ultimo consiglio comunale a Genzano, davanti a 150 persone che prima si radunano sotto il Comune e poi entrano e si siedono tra i banchi del pubblico. «Finalmente Genzano si è liberata dell’incapacità totale dei Cinque Stelle. Con il commissario ci metteremo a disposizione per preparare la nostra Infiorata storica», dice Ivano Gianiorio, ex presidente dell’Istituzione Infiorata.
L’ultimo Consiglio, convocato alle 19.30 di ieri per surrogare 3 dei 6 consiglieri di maggioranza che si sono dimessi la scorsa settimana, è andato deserto. La seduta è stata sospesa per un’ora, in attesa dell’arrivo dei consiglieri, ma il sindaco Daniele Lorenzon (M5S) e i componenti di maggioranza non si sono visti. La seconda convocazione è stata aperta dal consigliere anziano Luca Lommi della sinistra e con i soli sei colleghi dell’opposizione. «È una vergogna, non è stato rispettato il Consiglio comunale - dice Lommi - Offesa l’istituzione costata sangue e sacrifico». La seduta è stata poi sciolta per mancanza di numero legale. Il segretario comunale Walter Gaudio ha inviato una nota al prefetto. Il Comune è ormai avviato verso lo scioglimento e nuove elezioni.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma